martedì 19 gennaio 2016

Elon Musk boicottato per l'ennesima volta dagli alieni?


La scorsa domenica la società americana SpaceX ha ammesso di aver fallito il tentativo di far posare senza problemi il razzo Falcon 9 su una chiatta galleggiante nel Pacifico dopo aver messo in orbita il satellite franco-statunitense Jason 3.

Tuttavia, il proprietario della società Space X, Elon Musk, è molto ottimista e spera ancora di riuscire a condurre con successo degli approdi di questo tipo sull'apposita piattaforma marina .
"Il primo stadio è atterrato regolarmente sulla chiatta, anche se l'atterraggio è avvenuto in modo particolarmente brutale. Purtroppo, il primo stadio non è riuscito a collocarsi in posizione verticale per via del mancato aggancio a una pinza di ancoraggio. La buona notizia è che il compito principale del progetto (il lancio del satellite Jason 3, ndr) sta procedendo in modo regolare ", ha scritto in un tweet l'agenzia Spaziale SpaceX.
"Almeno questa volta i detriti sono molto più grandi" ha scherzato M.Musk, riferendosi ai precedenti tentativi di far atterrare dolcemente il primo stadio del razzo su una piattaforma galleggiante .
Anche se questo quarto tentativo di atterraggio in alto mare non è stato trasmesso in diretta, il proprietario della società Space, Elon Musk, ha pubblicato sul suo account Tweeter un video che mostra l'atterraggio del razzo Falcon 9, spiegando il tentativo fallito. "Questo fallito attracco potrebbe essere dovuto all'accumulo di ghiaccio, a causa della gelida umidità presente nella nebbia all'atto dell'avvio", ha affermato Elon Musk. Il 22 dicembre 2015, la società del miliardario Elon Musk era riuscita per la prima volta a far atterrare il primo stadio del Falcon 9 vicino a Cape Canaveral (Florida), undici minuti dopo il lancio, mentre i due precedenti tentativi erano tutti miseramente falliti .
Il vettore Jason 3 è il frutto della collaborazione tra il CNES, EUMETSAT (Organizzazione europea per lo sfruttamento dei satelliti meteorologici), la NASA e il NOAA (National Oceanic and Agenzia atmosferica).
L'orbita del Jason 3, costruito dal gruppo francese Thales Alenia Space, è stata pianificata affinché venissero raccolte con precisione delle misurazioni oceanografiche, vale a dire lo stato del livello del mare, la forza dei venti, altezza delle onde, la direzione delle correnti in tempo reale in modo da migliorare le previsioni meteorologiche. Inoltre, il Jason 3 consentirà di effettuare un'attività di ricerca e soccorso in caso di naufragio. 
La società SpaceX sta sviluppando una innovativa tecnologia destinata a far atterrare in mare quello che rimane della prima fase del programma di avvio in modo da ridurre l'esorbitante costo delle missioni spaziali.
Fonte di riferimento:fr.sputniknews.com


Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.