martedì 9 febbraio 2016

Aquile addestrate per attaccare droni non identificati

Dutch-police-have-trained-a-hawk-to-attack-drones
Alcune forze di polizia del nord Europa stanno prendendo seriamente in considerazione di abbattere quei droni non identificati che potrebbero servire ai criminali come innovativo mezzo particolarmente adatto per lo smercio della droga in carcere o nella peggiore delle ipotesi sganciare delle bombe terroristiche. 
Scotland Yard potrebbe presto far ricorso a un nuovo tipo di "Squadra Mobile" nella sua quotidiana e dura battaglia contro i terroristi e altri criminali ! 
Questo nuovo ed intelligente metodo di contrasto al crimine ci verrebbe offerto dalla naturale padronanza del cielo che contraddistingue le Aquile che hanno una particolare predisposizione per il controllo del loro spazio aereo.
I vertici della polizia stanno contemplando la possibilità di addestrare dei rapaci affinché potessero attaccare quei droni, che potrebbero rappresentare una minaccia per la capitale inglese. Ne consegue che tale esperimento è stato condotto con successo in Olanda, dove le aquile si sono avventate su un piccolo drone facendolo cadere dal cielo.  Un video dell'aquila poliziotto è stato postato su Youtube tanto da essere notato da Sir Bernard Hogan-Howe, un dirigente del commissariato londinese il quale ha chiesto ad un ispettore capo di esaminare la possibilità di utilizzare delle aquile affinché' rendessero Londra una città molto più sicura - dopo i timori emersi dalle capacita' di alcuni droni che  potrebbero essere utilizzati senza scrupolo da bande di criminali.
Gli alti ufficiali ritengono che i droni potrebbero essere utilizzati anche dai terroristi per trasportare esplosivi o effettuare voli di ricognizione su possibili obiettivi sensibili.   Visto che potrebbe essere troppo pericoloso abbattere i droni con le armi convenzionali si è scelto di ricorrere a modi piu' semplici per affrontare una eventuale minaccia proveniente dal cielo. 
Un portavoce di Scotland Yard ha dichiarato che il Dipartimento di Polizia è interessato a "tutte le innovative" soluzioni e soprattutto sta valutando la possibilità di impiegare delle aquile addestrate allo stesso modo di quella olandese. La polizia nazionale olandese ha insegnato ai rapaci le tecniche per afferrare a mezz'aria il drone telecomandato e riportarlo a terra nella speranza di far rispettare le nuove leggi che disciplinano il volo di questi dispositivi ai quali è imposto il divieto di sorvolo di quelle aree particolarmente sensibili. 
Il video rilasciato in precedenza mostra come i poliziotti ordinano al rapace di avventarsi sul drone e afferrarlo con i suoi artigli, in modo da trascinarlo  verso terra.  Mark Wiebe, il portavoce della polizia olandese ha dichiarato che in alcuni settori della città è assolutamente vietato il volo di droni muniti di telecamere in quanto rappresentano una minaccia per la privacy e la sicurezza dei cittadini, soprattutto per quella dei personaggi pubblici, maggiormente esposti a possibili attacchi aerei da parte di malintenzionati
Fonte di riferimento: mirror.co.uk

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.