martedì 9 febbraio 2016

I misteriosi rumori che stanno uccidendo migliaia di animali in varie parti del mondo

disorientamento
Indubbiamente qualcosa di molto strano sta decimando la fauna di mezzo mondo dopo che recentemente è stato accertato lo spiaggiamento di un gran numero di cetacei e altre specie marine. Per giunta, nel corso degli ultimi cinque anni è stata registrata una misteriosa e improvvisa moria di interi stormi di uccelli che inspiegabilmente si sfracellavano al suolo come se qualcosa avesse interferito con il loro delicato sistema di orientamento. 
Ora i biologi inglesi hanno condotto uno studio per determinare i fattori antropici che potrebbero minare l'ecosistema terrestre. Gli scienziati sostengono che tale moria di massa sia da ricercare all'inquinamento acustico che risulterebbe fatale per un gran numero di animali che popolano la Terra. 
Inquinamento acustico nelle profondità marine? E come spiegare il suicidio di massa di varie specie di uccelli i cui corpi erano disseminati nelle vaste e remote regioni del Canada e Siberia prive di ogni condizionamento ambientale dovuto all'attività umana?  Ciò nonostante gli Scienziati britannici sono giunti a questa affrettata conclusione dopo una lunga spedizione organizzata a tale scopo in varie parti della Terra.  Il capo del team di biologi, Stephen Simpson ha affermato che sono stati costretti ad allontanare un enorme branco di pesci (della specie delle castagnole) che rischiavano di rimanere intrappolati sulla barriera corallina, probabilmente a causa dell'intensa circolazione di motoscafi il cui rumore avrebbe potuto stressare i poveri pesci che sembravano aver perso la capacità di determinare il livello di pericolo.
La stessa cosa è avvenuta con gli uccelli e animali terrestri che solitamente vivono in prossimità di forti fonti rumorose (inquinamento acustico). Una situazione simile è stata osservata in prossimità della Grande Barriera Corallina australiana, che ogni giorno registra il passaggio delle grandi navi a motore. 
Inoltre, l'inquinamento acustico è letale per le balene in relazione alla loro capacità di orientamento che potrebbe essere condizionato da queste interferenze rumorose capaci di diffondersi in un vasto tratto di mare.

1 commento:

  1. Forse sarebbe il caso di pensare ad HARPP. Visto che trattasi di una stazione radio che trasmette GWatt in atmosfera, e tramite la riflessione della medesima in virtù delle irrorazioni chimiche, può colpire specifiche zone del pianeta, basta modulare la portante HARPP per ottenere anche suoni da inviare a grande profondità.

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.