venerdì 4 marzo 2016

I suoni misteriosi del Pacifico potrebbero essere di origine extraterrestre

Upsweep
Una serie di misteriosi suoni meglio conosciuti come Upsweep sono diventati oggetto di una serie di teorie formulate dalla comunità scientifica e dagli immancabili teorici del complotto, dopo che alcuni di questi inspiegabili rumori sono stati rilevati dagli idrofoni autonomi del NOAA nel mese di agosto del 1991. 
Dopo l'annuncio del NOAA circa la sconcertante scoperta, gli scienziati si sono subito affrettati nel fornire una spiegazione apparente valida sulla vera origine dei profondi suoni proponendo contraddittorie teorie su ciò che gli avrebbe potuto provocare.  Queste teorie variano da ultrasuoni emessi dalle balene, a specie marine sconosciute, vibrazioni sonore provocate dalle eliche delle imbarcazioni e infine a un fenomeno geologico ancora sconosciuto.
Sui fondali dell'oceano Pacifico si nasconde forse una base aliena?
Tuttavia, alcuni ricercatori indipendenti hanno accusato i biologi marini di nascondere l'evidenza che i suoni misteriosi provenienti dalle profondità del Pacifico, potrebbero rappresentare la prova definitiva in grado di avvalorare l'esistenza di una base aliena nelle più recondite profondità dell'Oceano Pacifico. 
Inutile dire che questa teoria è stata presa seriamente in considerazione da Simon Baumann-Pickering e la sua squadra di cacciatori Ufo.
Infatti, i ricercatori ritengono che il rumore può essere dovuto all'emissione di segnali provenienti da apparecchiature elettroniche di origine extraterrestre che tutt'ora si nasconderebbero sui fondali marini ove sarebbero state allestite delle basi aliene molto più avanzate rispetto alla fantomatica base sotterranea di Dulce situata sotto il Monte Archuleta, non lontano dalla omonima città di Dulce, tra il confine del Colorado e New Mexico.
"L'esercito potrebbe essere a conoscenza della presenza di tali basi sottomarine anche se gli scienziati ci hanno portato a credere alla grande teoria della vescica natatoria secondo la quale i misteriosi rumori verrebbero prodotti da alcune creature marine di cui si hanno poche informazioni" ha dichiarato il ricercatore Scott C. Waring sul suo aggiornatissimo blog. 
"E' chiaro che i militari potrebbero aver scoperto una base sottomarina aliena situata ben al di sotto delle profondità marine fin'ora esplorate. Solo alcune particolari apparecchiature elettroniche sono state in grado di rilevare tali suoni. Chiaramente si tratta di un segnale di richiesta di aiuto trasmesso probabilmente da astronavi aliene, per cui sarebbe opportuno fornire ai loro rispettivi equipaggi un valido sostegno affinché potessero ritrovare la loro strada". Nel frattempo, i teorici della cospirazione hanno sollevato alcuni interrogativi quali:  Perché milioni di organismi marini improvvisamente decidono di iniziare a generare contemporaneamente dei suoni come quelli registrati nel 1991 e non prima ci quella data? Perché il suono più forte è stato registrato nel 1994 e da allora è andato progressivamente scemando? 
Perché gli scienziati sono giunti alla conclusione che tali suoni sembrano non provenire da creature marine conosciute? Se così fosse, qual'è la loro vera fonte?  Indubbiamente questi suoni enigmatici sembrano lasciare molte più domande che risposte. Nonostante ciò, alcuni esperti del settore hanno suggerito che i misteriosi suoni potrebbero essere stati emessi da una sorta di vita marina ancora non identificata.
Fonte di riferimento:mundoesotericoparanormal.com
© Fonte Video:pilmix12

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.