giovedì 10 marzo 2016

Un'enorme base UFO si nasconderebbe sui fondali marini di Guantanamo

Guantanamo
Nel corso degli ultimi 50 anni sono stati visti degli strani oggetti volanti mentre si immergevano nelle acque antistanti la famosa base militare degli Stati Uniti d'America come se in prossimità della costa si nascondessero delle avanzate strutture aliene. 

Queste rivendicazioni alquanto bizzarre sotto state fatte da un ex Marine degli Stati Uniti che si è fatto avanti solo per rivelare ciò che lui è i suoi compagni ebbero modo di sperimentare durante la loro attività operativa presso la sopra citata base tra gli anni 1968 e 1969.
Anche se quelle date non rappresentano nulla per le cronache ufologiche , queste indiscrezioni si riferiscono a un'intensa attività UFO segnalata sopra e intorno alla base di Guantanamo.  L'intervista è stata pubblicata dal Mutual UFO Network (MUFON), una prestigiosa organizzazione che si occupa dello studio e della classificazione di questo genere di fenomeni. 
In un'intervista rilasciata all' Inquisitr il testimone descrive le molte notti trascorse nell'osservare questi strani oggetti volanti di cui fu proibito discuterne in pubblico. Egli riferisce dello stupore dei numerosi marines quando in diverse occasioni ebbero modo di osservare un'intensa attività UFO nei cieli prospicienti la Base militare presso la quale si manifestavano quasi ogni sera volando ad altitudini non superiori ai 300 piedi. L'Informatore, il cui nome rimane anonimo, riferisce che una sera gli fu di ordinato di monitorare la linea di recinzione quando all'improvviso davanti a lui apparvero degli strani dispositivi volanti a circa 50 piedi d'altezza il cui aspetto ricordava i classici dischi volanti mostrati nei film di fantascienza . La maggior parte di questi UFO avevano un diametro di 100 piedi, che oltre ad essere silenziosi erano muniti di una piccola luce rossa che sembrava appartenere a un corpo separato.
L'ex Marines riferisce di aver assistito a numerose immersioni di strani oggetti volanti che ripetutamente furono visti riemergere dalle profondità oceaniche .
Le acque antistanti la Base militare furono sorvolate spesso da strane luci blu avvistate mentre sprofondavano lentamente nell'oceano scomparendo gradualmente dalla vista. Durante uno dei suo turni di servizio presso la Base militare, l'ex militare avrebbe assistito alla materializzazione notturna di diversi oggetti luminosi che volavano intorno alla zona interdetta che notte dopo notte furono visti immergersi e riemergere dalle profondità dell'oceano. 
Dopo aver visto ripetutamente questi oggetti emergere dalle profondità marine l'ex militare si convinse che al largo dell'isola avrebbe potuto nascondersi un'importante base sottomarina di origine extraterrestre in un tratto di mare antistante la Guantanamo Bay. Il testimone ricorda un evento particolarmente eccitante verificatosi durante un turno di guardia al cancello principale della base. Secondo quanto riportato da Open Minds l'ex marine uscì dalla guardiola verso le 07.00, per portarsi  dall'altra parte della base quando vide in prossimità del suolo un'enorme nube bianca all'interno della quale pulsava una strana luce blu . Disorientato da ciò che stava osservando, l'ex militare chiese ai suoi compagni se avessero visto lo strano oggetto luminoso mentre si muoveva nella loro direzione sorvolando la baracca. Egli ricorda di aver visto l'UFO simile a una grande nube pulsante di una propria luminosità di colore blu e bianca la quale rimaneva tranquillamente in bilico sopra le loro teste. 
Trascorsi pochi minuti,  il silenzio fu rotto dal grido di qualcuno che avvertì i militari che si stava per scatenare l'inferno all'esterno del perimetro sorvegliato.
Usciti all'esterno, un sergente dalla sua torre d'osservazione ordinò loro di lasciare immediatamente la zona.
A questo punto l'Informatore insieme a un commilitone si diresse verso la caserma distante circa 200 piedi dalla quale riuscì ad osservare ciò che stava avvenendo oltre il perimetro di sicurezza. Questa vicenda è stata tenuta nascosta per tutti questi anni fino a quando qualcuno non si è deciso di divulgarla in rete violando in questo modo l'obbligo di segretezza imposto dalle Autorità militari.
Fonte di riferimento:dailymail.co.uk

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.