sabato 2 aprile 2016

L'enigmatica nana bianca che sconcerta gli scienziati

nana bianca
A chi di voi non farebbe piacere respirare ogni tanto un po' d'aria pura, magari dopo aver pianificato un viaggio interstellare senza ritorno verso una nana bianca scoperta accidentalmente nella costellazione Draco la quale allo stato attuale e' considerata essere l'unico corpo celeste del suo genere ad essere pervaso da un'atmosfera caratterizzata da ossigeno puro piuttosto che da idrogeno ed elio?
"Ancora non siamo riusciti a spiegare questa curiosa anomalia astronomica" ha dichiarato Souza Oliveira astronomo presso l'Università Federale di Rio Grande do Sul di Porto Alegre, in Brasile.
Nel chiedersi da dove potrebbe provenire l'ossigeno, l'astronomo ha spiegato in un articolo pubblicato il 1 aprile 2016 sulla rivista 'Science' che una nana bianca non e' altro quel poco che resta delle giganti rosse, nel momento in cui  perdono i loro strati esterni nel processo di evoluzione, lasciando esposto solo il nucleo alle radiazioni cosmiche.
Secondo gli astronomi, gli elementi pesanti come l'ossigeno, favorirebbero il deposito di particelle di carbonio che si accumulerebbero nel centro del nucleo della stella, mentre gli elementi piu' leggeri come l'idrogeno o l'elio tendono a rimanere in superficie. Ma tutto questo, per qualche strana ragione, non è accaduto con l'enigmatica stella che tanto sta facendo discutere.
Situata a circa 1.200 anni  dalla Terra, la sua superficie è composta al 99,9% di ossigeno puro, un record per questo prezioso gas che manca del tutto su tutti quei pianeti finora conosciuti . Altri elementi presenti in questa atmosfera unica nel suo genere sono il neon e il magnesio. Gli scienziati sottolineano che una tale composizione è normalmente presente nel nucleo di una stella con una massa che potrebbe variare tra le sei alle dieci volte quella del sole. 
Tuttavia la nana bianca si differenzia in difetto dalla massa del Sole per il 60%, un valore del tutto insufficiente per fondere gli altri elementi in ossigeno puro. Gli scienziati hanno proposto diverse teorie circa la presenza di questo 'squilibrio', presumendo che la stella potrebbe far parte di un sistema binario dal quale si sarebbero dispersi gli elementi leggeri. Secondo un'altra teoria, la materia essenziale sarebbe stata assorbita dalla sua compagna provocando un'esplosione termonucleare e la conseguente espulsione nel vuoto cosmico degli strati esterni di quella che una volta era una stella rossa.
Fonte di riferimento:rt.com

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.