domenica 29 maggio 2016

Il DNA alieno degli Octopus

Octopus DNA
I polpi sono degli alieni, o almeno il loro bagaglio genetico. Con questa bizzarra affermazione i biologi hanno ritenuto opportuno condividere qualcosa che di solito non siamo abituati a leggere sulle riviste scientifiche specializzate.
Dopo la pubblicazione di tali dichiarazioni, i media hanno ritenuto giusto approfondire meglio l'argomento in modo da eliminare qualsiasi confusione ed errori interpretativi. È indubbio che la fauna acquatica detiene ancora molti segreti anche se i biologi marini sono in procinto di fare piccole ma significative scoperte che possono, un giorno, suggerire altri percorsi evolutivi di un'intelligenza superiore e una più profonda comprensione della natura circostante. Anche se i ricercatori oceanografici spesso non sanno da dove iniziare per via dell'abbondanza sulla Terra di varie specie faunistiche, un gruppo di scienziati ha avuto l'ispirazione di scegliere i cefalopodi nel tentativo di ottenere delle risposte sul loro codice genetico . 
I polpi, calamari e le seppie sono tutti racchiusi nella sottoclasse dei molluschi, caratterizzata da una vasta gamma all'interno della quale si differenziano per le loro attività comportamentali e soprattutto per le sorprendenti disparità morfologiche. Tutte queste caratteristiche sono confezionate con il più complesso sistema nervoso mai individuato tra gli invertebrati, rendendo i polpi i campioni in assoluto in quello oscuro universo acquatico. Uno dei motivi principali che hanno indotto gli scienziati a studiare la base molecolare del cervello dei cefalopodi è stata la loro capacità di adattarsi immediatamente alle proprietà della rete neurale che influenzano notevolmente il sistema di memorizzazione e di apprendimento. Queste funzionalità possono offrire una spiegazione sul genoma che incorpora i meccanismi biologici che permettono ai tessuti di modificare rapidamente le proteine ​​al fine di cambiare la loro funzione. Con lo sviluppo della biologia marina e la genetica moderna, sono stati identificati centinaia di geni individuati in alcuno specifici cefalopodi, alcuni dei quali sembrano mostrare un avanzato livello di espressione nelle strutture organiche complesse come la pelle, le ventose e il sistema nervoso.
Uno degli aspetti più interessanti riguardanti il ​​sistema nervoso è che qualora uno dei tentacoli del polpo dovesse subire un amputazione, quest'ultimo sarebbe ancora in grado di eseguire compiti cognitivi, come se fosse caratterizzato da un sistema nervoso autonomo e indipendente. Questa caratteristica unica nel suo genere potrebbe aprire le porte per le future ricerche nel campo delle cellule rigenerative e per lo sviluppo di un ingegneria biologica completamente nuova .

nature.com

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.