giovedì 19 maggio 2016

Stanton T. Friedman:"quello del 1947 non era un pallone meteorologico"

Stanton T. Friedman
Il fisico nucleare e saggista statunitense Stanton T. Friedman è conosciuto da molti per essere il più famoso ufologo del Nord America e probabilmente del mondo intero. Lo scienziato ha lavorato sui sistemi di fissione e fusione nucleare nonché su dei classificati sistemi di propulsione progettati dalla General Electric in vista delle future esplorazioni spaziali. 
Come ufologo, ha tenuto conferenze in più di 600 scuole degli Stati Uniti, in 50 stati, 9 province e 18 paesi. Il famoso fisico è anche co-autore del libro "Roswell, Crash a Corona" , e di "Top Secret Majic" . 
Inoltre ha partecipato anche a numerosi documentari televisivi tra cui History Channel e Sci-Fi Channel nonché ad altre centinaia di programmi radiofonici e televisivi. 
Le sue indagini sull'incidente UFO di Roswell. 
Nel 1978, lo scienziato ebbe modo di incontrarsi con l'ex maggiore Jesse Marcel, coinvolto nel 1947 nel recupero dei resti di quello che secondo l'Air Force era soltanto un pallone meteorologico. Durante quell'incontro del 1978 Marcel confidò a Friedman che l'oggetto recuperato nel 1947 dai militari americani non era affatto un pallone meteorologico, ma bensì un'astronave aliena. 
Nel condurre le sue indagini Friedman è riuscito a contattare anche una decina di altri testimoni che per tutti questi anni hanno preferito tacere sui fatti accaduti a Roswell, tra cui un generale che ha avvalorato le affermazioni di Marcel. Friedman ha scritto un libro, The Roswell Incident, attraverso il quale vengono rese pubbliche le scomode dichiarazioni rilasciate da numerosi testimoni. Dopo aver pubblicato decine di libri, lo scienziato nucleare ha concluso che all'epoca fu organizzato intenzionalmente una sorta di Watergate, un copertura di "proporzioni cosmiche ". Egli è convinto che le autorità statunitensi avevano cercato coscientemente di coprire alcuni particolari riconducibili allo schianto di in UFO in modo che venissero evitati disordini su scala globale. In una conferenza del 2015 organizzata in occasione del MUFON Symposium, lo scienziato va in profondità sui risultati ottenuti da alcuni importanti studi come quelli conseguiti dal Project Blue Book, un controverso programma che si prefiggeva di catalogare e studiare i numerosi documenti e fotografie di autentici UFO, tutte delle scomode prove che dovevano rimanere assolutamente segrete. Egli cita anche una serie di motivi per cui gli extraterrestri che quotidianamente visitano la Terra non sono ancora atterrati nel giardino della Casa Bianca e il motivo per cui i governi continuano a nascondere le numerose prove. Nel suo libro "dischi volanti e Scienza" Friedman sostiene che gli UFO provengono da galassie relativamente vicine
© Fonte video;  Lions Ground

1 commento :

  1. E non lo era di certo! A Roswell nel 1947, vi era la prima base aerea di bombardiari B29 atomici. Quelli che sganciarono le atomiche sul Giappone. Ecco perche delle presenze ufo nella zona. stavano sorvegliando la situazione! Questo pianeta e' sorvegliato dagli ET!

    Citazioni: lo status-quo' planetario, poteva gia' cominciare a finire l'8 luglio del 1947, Roswell!Lo hanno invece prorogato per oltre '60 anni! Ma ancora per poco...il tempo sta per scadere! E il fattore contatto sfuggira' di mano!

    RispondiElimina