La Terra e’ solo una delle sette Matrioske multidimensionali

parallel-universe
 "E apparve a me un angelo disceso dal cielo a bordo di un uovo molto brillante". A proferire tali enigmatiche parole fu il re di Spagna, Ferdinando secondo, che al suo confessore confidò la sua esperienza vissuta con il soprannaturale.
"Quella sera ho visto dei demoni uscire da una palla di fuoco che sembrava provenire dall'inferno" . Queste descrizioni sembrano avere qualcosa in comune con i moderni avvistamenti UFO. Ci sono buoni motivi per credere che queste creature fiammeggianti interpretate spesso come delle entità angeliche o demoniache, non erano altro che delle antiche forme di vita che in epoche remote vissero sul nostro pianeta , seppur in una diversa dimensionalità spazio-temporale . 
Probabilmente nessuno ha dubbi sul fatto che in epoche remote gli alieni possano essere giunti in qualche modo sul nostro pianeta .  I sostenitori della teoria extraterrestre affermano che sono numerose le prove che sembrano attestare un antico intervento da parte di oggetti volanti non identificati, erroneamente interpretati dai popoli primordiali come dei fenomeni ultraterreni. Ciò verrebbe avvalorato dalla scoperta di un gran numero di reperti archeologici fuori tempo e documenti storici, alcuni dei quali certificati da numerosi contattati che in qualche modo avrebbero sperimentato delle esperienze comunicative con delle intelligenze extraterrestri. 
Ovviamente gli oppositori di tale teoria sostengono che la vita sulla Terra rientra nell'eccezionalità' delle cose, intesa come un guazzabuglio microbico che nel corso di miliardi di anni avrebbe consentito la comparsa sulla Terra di un bipede estremamente senziente e del tutto diverso dai suoi lontani cugini primati che da quel fatidico giorno continuano tutt'ora a scorrazzare per le vaste distese africane. Il famoso fisico Dr. Alex Belmore di recente ha proposto un'interessante teoria che sembra conciliare entrambe le parti, quella degli avversari e dei sostenitori dell'esistenza di vita extraterrestre. Egli sostiene che gli alieni, esistono nonostante che dalle innumerevoli stelle lontane non abbiamo ancora ottenuto un riscontro oggettivo!
Secondo Belmore, insieme alla Terra potrebbero esistere contemporaneamente altri mondi non molto diversi dal nostro, tutti inseriti uno sopra l'altro alla pari delle bambole russe. Tra l'altro, questo confronto non è casuale visto che l'antico gioco delle matrioska è rappresentato da una sorta di bambole tutte simili tra loro seppur di dimensioni diverse e perfettamente allocabili una dentro l'altra. Il Dr. Belmore ritiene che i sette mondi paralleli debbano essere considerati come la perfezione rappresentata dal numero sette attraverso il quale ottenere la perfetta armonia divina.  In India, in tempi antichi, tale numero significava la buona fortuna iconograficamente rappresentata dai "sette elefanti". È interessante notare che gli elefanti avevano tutti delle dimensioni diverse nonostante fossero disposti in fila a partire dal più piccolo fino a quello più grande.  Gli indiani d'America, i Xie, adoravano dei piccoli idoli magistralmente intagliati nel legno che nonostante il loro numero ammontasse a Sette, essi riproducevano esattamente le stesse figure, anch'esse di dimensioni diverse. Tali idoli venivano posti sulle culle dei neonati al fine di favorirne il sonno e allontanare gli spiriti maligni. I nostri antenati probabilmente conoscevano i segreti dell'universo molto più di noi, nonostante fossimo i barbari discendenti di quella che una volta era probabilmente un'antica civiltà estremamente avanzata. Nelle religioni dei vari popoli, il cosiddetto paradiso e il suo contrapposto Inferno appartenevano a questi mondi tutti interfacciati tra loro. I restanti cinque mondi, rappresentano le cinque fasi dell'universo in cui "vive" la gente comune. Tutti questi mondi sono caratterizzati da diversi livelli di sviluppo, nonostante fossero soggiogati dall'influenza di opposte forze dell'universo. Sia nel bene che nel male, la terra è come un pianeta neutrale, dove il bene e il male sono così strettamente intrecciati che a volte è molto difficile separare l'uno dall'altro. Il mondo oscuro è costituito dai due livelli inferiori dove regna il male in costante conflitto con gli abitanti del livello superiore costituito dai cinque pianeti.  Solo dopo aver raggiunto un certo stadio di sviluppo, l'umanità potrà interfacciarsi con queste dimensioni parallele all'interno delle quali abbiamo la possibilità di vivere sette esistenze diverse ognuna completamente indipendente dall'altra.

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...