lunedì 5 settembre 2016

Questa gigantesca struttura piramidale potrebbe nascondere un ingresso lunare

piramide
Le apparizioni sulla superficie lunare di strane strutture piramidali documentate da una serie di immagini ottenute durante le varie missioni spaziali hanno stimolato la fantasia dei molti sostenitori dell'esistenza di forme di vita extraterrestre le quali potrebbero aver svolto un ruolo molto importante sul nostro satellite naturale. 
Molti sostengono che le immagini raffiguranti insolite anomalie lunari potrebbero essere il risultato del cattivo funzionamento della macchina fotografica, o prodotte da semplici illusioni ottiche provocate da curiosi giochi di luce. Altri sostengono ostinatamente che le strane strutture lunari che alcuni ufologi associano ad un intervento alieno potrebbero essere un semplice fenomeno naturale. La fotografia in questione è stata scattata nel 1968 durante la missione dell'Apollo 8. In quell'occasione, l'equipaggio riuscì a compiere dieci orbite lunari in un arco di tempo di 20 ore scattando un totale di 2908 fotografie sulla parte esposta del nostro satellite. La fotografia di cui sopra è stata scattata nella parte nascosta della Luna, un luogo oscuro e poco esplorato almeno ufficialmente. L'immagine è diventata subito oggetto di speculazioni da parte di cacciatori di anomalie spaziali secondo i quali questa struttura piramidale sembra indicare la presenza di una gigantesca navicella spaziale di fattura sconosciuta. Tuttavia, sembra improbabile che gli alieni in possesso di tale tecnologia siano stati così imprudenti da rivelare la loro presenza sulla Luna, soprattutto perché nella sua orbita stava gironzolando la capsula spaziale della missione Apollo 8 . Un'altra teoria forgiata dai teorici del complotto è che la gigantesca anomalia scura potrebbe celare l'ingresso per un mondo lunare del tutto diverso da quello che siamo soliti osservare all'interno del quale si nasconderebbero segrete basi allestite migliaia di anni fa da antichissime e avanzate civiltà extraterrestri.

Nessun commento :

Posta un commento