mercoledì 14 settembre 2016

Strani oggetti sigariformi continuano ad imperversare nei cieli dell'Inghilterra


Sulla base di 60 anni di testimonianze oculari e altri dati ottenuti da foto, tracciati radar, interferenze elettromagnetiche e altro ancora i ricercatori sono stati in grado di formulare alcune conclusioni che seppur diverse si basano su dati oggettivi .
La maggior parte dei cosiddetti UFO hanno l'aspetto di oggetti simmetrici, in genere rivestiti da una superficie liscia priva di cuciture, rivetti e segni di saldatura. Inoltre tali oggetti sono privi di oblò, sfiati, alettoni, tubi di scarico e della coda, tutti elementi essenziali per la navigazione aerea, quella tradizionale. Uno dei primi avvistamenti di oggetti volanti a forma di sigaro si è verificato verso la metà degli anni '70 e successivamente durante l'ondata belga tra il 1989 e il 1990. In quel periodo alcuni governi europei decisero di condurre una serie di approfondite indagini, seriamente preoccupati per le periodiche intrusioni aeree da parte di oggetti volanti non meglio identificati. 

Il video pubblicato il 13 settembre 2016 da Yo Yo Jass mostra uno strano oggetto sigariforme che sembra stazionare ad alta quota nei cieli dell'Inghilterra. Ovviamente il suo aspetto è completamente diverso da quello dei comuni dirigibili che di solito sono muniti di cabina di pilotaggio e alettoni di navigazione. Un oggetto simile lo si può osservare anche in questo video girato qualche anno fa sempre nei cieli dell'Inghilterra. La prima cosa che potrebbe venire in mente è che tali dispositivi potrebbero far parte di una segreta flotta di aerostati terrestri preposti per il monitoraggio aereo e attività di spionaggio militare. Un'altra affascinante teoria interpreta questi strani dispositivi volanti come gigantesche astronavi aliene all'interno delle quali troverebbero posto altri velivoli molto più piccoli, precisamente i classici UFO sferici che sempre più spesso vengono avvistati in varie parti del mondo.

© Fonte video;Yo Yo Jass

Nessun commento :

Posta un commento