lunedì 12 dicembre 2016

Cosa sta succedendo in Antartide?

Antartide
Le ultime e preoccupanti notizie provenienti dall'Antartide riferiscono del progressivo deterioramento della calotta ghiacciata attraverso la comparsa di enormi fratture sulla millenaria superficie ghiacciata le quali preannunciano il distacco di enormi porzioni di un continente ormai morente. Tali sconvolgimenti ambientali rilevati in Antartide sono da attribuirsi realmente al surriscaldamento globale o come alcuni sostengono all'inversione dei poli magnetici della Terra? I Geo-fisici ritengono che il nucleo della Terra si comporti come una sorta di gigantesco dinamo in grado di produrre un proprio campo magnetico.Le conseguenze di una completa inversione della polarità del pianeta possono essere estremamente gravi, perché, qualora il campo magnetico della Terra dovesse ridursi o scomparire, il pianeta verrà esposto e bersagliato da devastanti radiazioni provenienti dallo spazio.
Gli scienziati che lavorano in Antartide parlano della formazione di un gigantesco iceberg delle dimensioni di uno stato degli Stati Uniti. In uno dei ghiacciai più vulnerabili, gli scienziati della NASA antartici hanno scoperto una crepa di enormi dimensioni la cui lunghezza si aggira sui 112 km. Il suo aspetto sembra indicare la progressiva disintegrazione degli strati di ghiaccio solido e la formazione di mega-iceberg con una superficie di 6500 km quadrati. 
Secondo quanto riportato da Live Science, gli scienziati hanno riscontrato che la scomparsa di intere porzioni di ghiacciai antartici, potrebbe determinare un aumento catastrofico del livello del mare. Il distaccamento di intere superfici ghiacciate riguarda il cosiddetto ghiacciaio Larsen, situato sulla costa orientale della Penisola Antartica, il cui deterioramento sarebbe iniziato già nel 1995. L'enorme crepa rilevata sul ghiacciaio si estende in lunghezza per 112 km, e 100 km. in larghezza mentre la profondità si aggira sui 500 metri. 
Il progressivo distacco del ghiacciaio Larsen tende ad aumentare notevolmente con l'approssimarsi dell'estate nell'emisfero sud, per cui presto potrebbe diventare un gigantesco iceberg di circa 6.500 chilometri quadrati, paragonabile in dimensioni allo stato degli Stati Uniti del d'Delaware. La disintegrazione del ghiacciaio Larsen potrebbe inoltre accelerare lo "slittamento" di altri ghiacciai continentali, precariamente tenuti insieme dalla gigantesca mole del ghiaccio stesso. In precedenza il sito Корреспондент.net ha riferito dell'allarme lanciato dagli scienziati a seguito della comparsa in Antartide di migliaia di laghi,un fenomeno questo mai registrato prima.

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.