venerdì 30 dicembre 2016

Donna rapita nei pressi dell'Area 51, racconta la sua terribile esperienza

Area 51
Il marito di una donna statunitense rapita inspiegabilmente mentre faceva jogging nei pressi della fantomatica Area51 ha rivelato i dettagli raccapriccianti della prigionia e delle lesioni riportate dalla moglie dopo che quest'ultima è stata esposta ad una serie di maltrattamenti da parte di misteriosi individui non meglio identificati. 
Solo ora il coniuge ha deciso di parlare per la prima volta da quel drammatico 2 novembre 2016, data del ritrovamento della donna la quale sarebbe stata abbandonata lungo la Highway l-5, e sul cui corpo sono state rilevate numerose e strane contusioni provocate presumibilmente da un corpo contundente. 
Un particolare inquietante è che la giovane donna è stata rinvenuta ammanettata come se qualcuno avesse voluto impedirgli di osservare qualcosa di scomodo impedendogli in questo modo la libertà di movimento . 
Keith Papiri, il marito della povera vittima, ha riferito che durante la sua prigionia il peso della donna sarebbe sceso a soli 87 chili!!! (ma quanto pesava prima? 150kg.?). 
Nonostante alcune incongruenze facilmente rilevabili in questa assurda storia sul corpo della donna sarebbero stati individuati dei strani lividi, profonde ustioni, eruzioni cutanee e i segni lasciati dalle catene. Lo scorso martedì Keith Papini ha rilasciato una lunga dichiarazione a 'Good Morning America' attraverso la quale, seppur brutalmente, rivelava i dettagli delle sofferenze patite dalla moglie nei giorni successivi il rapimento. Tali disturbi sarebbero comparsi dopo la terrificante esperienza vissuta dalla sfortunata donna nei pressi dell'Area 51, nel deserto del Nevada. L'area 51 è diventata famosa per ospitare una segreta base militare statunitense, dove, secondo i cospirazionisti, le autorità starebbero occultando una serie di prove riconducibili tutte a secolari intrusioni extraterrestri sulla Terra. Il marito della vittima ha dichiarato che il "calvario" della donna sarebbe iniziato subito dopo il suo avvicinamento alla recinzione esterna della base militare nonostante fossero stati apposti dei cartelli di pericolo che invitavano i curiosi di stare alla larga dal perimetro interdetto. 
sanfrancisco.cbslocal.com

Iniziamo il 2017 con un piccolo sostegno..non ve ne pentirete


1 commento :

  1. Non ci credo. E' abbastanza evidente che volete farvi dare
    dei soldi dal Governo Americano a discapito di chi avrebbe
    bisogno veramente di quel denaro.

    RispondiElimina

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.