Il mistero del ragazzo venuto da Marte

Boris Kipriyanovich
Chi non ricorda quando nel 2000 uno strano bambino russo di nome Boris Kipriyanovich sostenne di aver vissuto su Marte nella sua vita precedente?
Fin dalla tenera età, Boris era solito parlare di civiltà marziane, città megalitiche e astronavi marziane il cui scopo era quello di dirigersi verso altri pianeti e in epoche remote atterrare nel continente perduto di Lemuria.
La cosa che più sconcerta in tutta questa storia è che il fanciullo affermò di essere decollato da Marte a bordo di una navicella spaziale la cui destinazione era questo enorme continente, che secondo alcuni ricercatori dovrebbe giacere sul fondo dell'oceano. Il ragazzo dimostrò di possedere un'intelligenza eccezionale che fin dalla tenera età risultò essere fuori dal comune e particolarmente dotata. Infatti, a soli due anni sconcerto' gli esperti e gli stessi genitori nel parlare della sua precedente vita su Marte, sui sistemi planetari, altre civiltà e i segreti che si celano nello spazio.
Con grande sorpresa degli studiosi, il fanciullo riuscì ad elencare i nomi di tutti i pianeti del sistema solare e anche dei loro rispettivi satelliti. Boris si dimostrò sempre disponibile nel parlare di civiltà extraterrestri, l'esistenza di un'antica razza di umanoidi, del clima del futuro e dei cambiamenti globali della terra.
Boris affermò che il pianeta Marte non era affatto disabitato visto che nel sottosuolo si nasconderebbero delle creature intelligenti nonostante che il pianeta rosso abbia sperimentato un grave disastro nucleare che avrebbe determinato la perdita della sua originale atmosfera costringendo i pochi abitanti sopravvissuti a vivere in città sotterranee. 
Nel libro di Muldasheva "Alla ricerca della Città degli Dei" si fa riferimento principalmente ad antiche tombe e piramidi marziane che come quelle terrestri fungono come trasmettitori energetici. Il fanciullo Boris dichiarò inoltre che gli abitanti della Terra potranno ottenere la vera conoscenza solo violando i segreti di una delle piramidi situate sul nostro pianeta (non la piramide di Cheope).
Secondo le affermazioni dello strano fanciullo, la grande Sfinge nasconderebbe dietro l'orecchio un avanzato meccanismo di apertura (anche se non ricorda esattamente dove) attraverso il quale accedere in dimensioni parallele e acquisire antiche conoscenze. Il fanciullo parlò anche della misteriosa civiltà Maya di cui sappiamo ancora molto poco e del futuro del genere umano. 
Egli disse che la vera conoscenza verrà distribuita solo in base alla qualità e al livello di coscienza spirituale.  La nuova conoscenza non potrà mai essere concessa a coloro che non aspirano al grande cambiamento anche perché gran parte dell'umanità non è ancora pronta per questo epocale "salto vibrazionale" .

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...