martedì 20 dicembre 2016

La Slitta di Babbo Natale individuata all'interno di un cratere lunare

cratere lunare
Walter Schirra a bordo della navicella Mercury 8 fu il primo degli astronauti ad utilizzare il nome in codice 'Babbo Natale' per indicare la presenza sulla superficie lunare di oggetti volanti non meglio identificati, rilevati in più di un'occasione nelle immediate vicinanze delle varie capsule spaziali.
Tuttavia, i suoi annunci non furono mai presi in considerazione soprattutto dal pubblico in generale. Nel libro Above Top Secret: The Worldwide UFO Cover-Up di Timothy Good viene spiegato come degli aeromobili non terrestri abbiano ripetutamente violato lo spazio aereo della terra al punto che tali incursioni non autorizzate avrebbero potuto minacciare i nostri sistemi di difesa più all'avanguardia e quindi condizionare le nostre stesse credenze scientifiche e religiose. Secondo alcuni rapporti che all'epoca non furono mai confermati, sia Neil Armstrong che Edwin "Buzz" Aldrin avrebbero avvistato dei "BABBI NATALE" subito dopo lo storico atterraggio sulla Luna dell'Apollo 11 conclusosi con successo il 21 luglio 1969. Il video pubblicato il 18 dicembre 2016 da secureteam10 mostra un cratere lunare nel cui interno sembra celarsi qualcosa di alquanto insolito seppur la strana anomalia potrebbe essere interpretata come un artefatto appositamente collocato nel suo interno nonostante la sua competa dissonanza con l'ambiente circostante. Non credete che gli astronauti possano aver scoperto accidentalmente la base segreta di Babbo Natale all'interno della quale verrebbero tenute nascoste le micidiali slitte ipersoniche ?  
Buon Natale a tutti e Auguri di Buon 2017.
© Fonte video;secureteam10
Dicono che a Natale tutti diventano piu' buoni.
Allora dimostralo aiutando questo Blog a rimanere in vita

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.