martedì 3 gennaio 2017

Fenomeno atmosferico o l'apertura di portali Interdimensionali nei cieli della Romania?

glowing ufo portal romania (1)
© source  image:ufosightingshotspot
Alcuni ufologi suggeriscono che i cosiddetti UFO sarebbero in grado di teletrasportarsi attraverso l'iperspazio che a sua volta è in qualche modo collegato alla nostra coscienza interiore come se attraverso essa fossimo in grado di evocare l'intervento di mistici ed eterei viaggiatori stellari, una tecnica questa a cui fanno ricorso spesso i contattisti-canalizzatori e i medium. 
"Probabilmente tali dispositivi sono in grado di alterare e sfruttare a loro vantaggio le limitazioni imposte dallo spazio-tempo e quindi teletrasportarsi istantaneamente in qualsiasi parte dell'universo" secondo quando sostenuto nel 1973 dallo studioso Idries Shah. 
Anche l'astronomo Carl Sagan nello studiare l'ipotetica esistenza di altre dimensioni da un punto di vista matematico, ha sottolineato che le tre barriere fisiche che delimitano la tridimensionalità come i lati di una scatola, cessano di esistere come limitazioni temporali nel momento in cui esse vengono concepite contestualmente come un spazio tridimensionale alternativo in cui verrebbe riprodotto l'ologramma di quella che dovrebbe essere la nostra vera realtà fisica. Ciò ha portato i fisici a sostenere che la creazione artificiale di un wormhole richiederebbe grandi quantità di energia. "E 'stato anche suggerito che i buchi neri sono la dimostrazione di tali strappi quantici che potrebbero verificarsi nel tessuto dello spazio-tempo". (Couper & Henbest, 1996). 
Secondo quanto riportato dal sito ufosightingshotspot gli UFO incandescenti diventano visibili nel momento in cui subiscono alterazioni cromatiche provocate da brusche accelerazioni. In breve, nell'attimo in cui l'UFO inizia a muoversi a forte velocità il suo bagliore può variare di frequenza, che oscilla da quella più bassa fino a raggiungere il suo massimo picco nello spettro del visibile. 
Le ragioni di questi cambiamenti sono di natura molto complessa perché determinata dalle particolari caratteristiche operative del sistema di propulsione plasmadinamico che alimenta tali avanzati dispositivi volanti. E 'difficile stabilire che cosa possa aver immortalati un residente della Romania in quella che sembra una strana anomalia atmosferica registrata il 29 dicembre 2016 nei cieli sopra la regione di Cluj.  A prima vista sembra un aureola circolare costituita da un plasma incandescente all'interno della quale potrebbe nascondersi un portale interdimensionale, uno Stargate artificiale creato dai viaggiatori cosmici per accedere nel nostro mondo.

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.