lunedì 30 gennaio 2017

Il mistero dei treni che scompaiono nel nulla

ghost train
Molteplici sono le prove a sostegno dell'esistenza di fenomeni ed eventi che sembrano andare oltre il senso comune della ragionevolezza . Eppure, gli scienziati stanno cercando di comprendere in qualche modo l'aspetto di un fenomeno paranormale particolarmente inquietante che tra gente dei diversi angoli della Terra continua ad essere mistificato come qualcosa di terrificante e misterioso .Secondo alcuni studiosi di fenomeni paranormali, alcuni treni sarebbero scomparsi inspiegabilmente in dimensioni parallele, risucchiati dall'apertura accidentale di vortici spazio-temporali la cui presenza sulla Terra sarebbe stata avvalorata anche dagli scienziati della NASA . 
Addirittura ci sono persone superstiziose convinte che i treni fantasma vadano a finire direttamente nelle profondità dell'inferno come se venissero attratti da una irresistibile forza malefica. Secondo una leggenda metropolitana, questi treni non si fermerebbero alle stazioni per prendere a bordo i passeggeri in attesa di intraprendere il loro lungo viaggio. 
Se qualora qualcuno di loro  decidesse di salire a bordo del terrificante treno la sua fine sarà alquanto terribile poiché il suo destino sarà quello di svanire nel nulla insieme con l'intero treno fantasma. Un caso particolarmente inquietante è quello avvenuto il 14 giugno, 1911, quando una società ferroviaria italiana, la"Zanetti", aveva organizzato una campagna pubblicitaria per annunciare un nuovo tipo di escursione da farsi a bordo dei loro treni. 
Per pubblicizzare la compagnia ferroviaria, gli organizzatori decisero di regalare un giro di prova ai più ricchi rappresentanti della comunità civile collocata ai vertici alti su scala sociale. Quel pomeriggio, dalla stazione ferroviaria di Roma parti' un convoglio composto da 100 passeggeri e un equipaggio di 6 manovratori. Durante il viaggio, i passeggeri erano particolarmente attratti dai paesaggi rurali che si offrivano a loro dai finestrini delle traballanti carrozze ferroviarie . Il viaggio prosegui' regolarmente fino a quando il treno non giunse in prossimità dell'imboccatura di uno dei primi tunnel scavati nella montagna che in quel periodo storico rappresentava il massimo dell'ingegneria civile. Poco prima di scomparire nel buio del tunnel, i passeggeri ingannavano il loro tempo sorseggiando champagne e condividendo tra loro frivoli pettegolezzi fino a quando il treno non giunse in prossimità dell' imboccatura, ove rallentò rilasciando in aria una folata di fumo nero. 
Ripresa la corsa, il convoglio si inoltro' all'interno dell'oscuro tunnel dove scomparve inspiegabilmente come se una forza immane lo avesse vaporizzato. Prima che il treno scomparisse all'interno del tunnel maledetto, due passeggeri ebbero l'intuito e la prontezza d'animo di saltare fuori dalle carrozze salvandosi così la vita. Uno di loro in seguito fu intervistato da un giornale dell'epoca al quale forni' alcuni dettagli relativi al misterioso incidente. 
"Ho sentito uno strano ronzio poco prima dell'entrata del tunnel all'interno del quale si era alzata una strana nebbia bianca che sembrava serpeggiare intorno al treno che veniva letteralmente inghiottito all'interno di essa. E' stata un'esperienza orribile nonostante fossi riuscito a salvarmi insieme ad un'altro passeggero saltando da una delle poche carrozze ferroviarie poco prima che la locomotiva entrasse nel tunnel. Entrambi siamo caduti rovinosamente sul duro terreno e questo è l'ultima cosa che ricordo dell'accaduto . "
L'esplorazione del tunnel si rivelò una inutile perdita di tempo poiché non fu rinvenuto alcun indizio utile che potesse spiegare la ragione dell'improvvisa scomparsa del treno diabolico .
L'incidente guadagnò molta popolarità a quei tempi al punto che i ferrovieri italiani si rifiutarono di percorrere quel particolare tratto di ferrovia. Da quel giorno le Autorità decisero di chiudere il tunnel fino a quando non sopraggiunse la seconda guerra mondiale, durante  la quale una bomba alleata distrusse l'apertura della galleria al punto da rendere impossibile l'accesso all'interno di essa.

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.