sabato 18 febbraio 2017

A cena con un presunto viaggiatore del tempo

time traveler
Con il termine progetto Pegasus a molti di noi potrebbe venire subito in mente la famosa serie TV, Stargate Atlantis
Tuttavia, non è un segreto che Hollywood abbia voluto riprodurre delle fantastiche scenografie attraverso le quali consentire al telespettatore di immergersi virtualmente nelle sconfinate distese stellari , così come proposto nel film 'Ultimatum alla Terra' basato su alcune informazioni raccolte da consiglieri militari che avevano pronosticato scenari apocalittici in vista di un'imminente invasione aliena. Sembra che nel 1950 il governo statunitense sia riuscito a perfezionare alcuni esperimenti di teletrasporto, almeno secondo quanto riferito dall'informatore e avvocato di Washington, Andrew Basiago.
La maggior parte di questi programmi sperimentali erano stati condotti nella segretezza più assoluta nonostante non fossero mai stati menzionati apertamente dal governo americano che insieme ai militari d'alto rango sembravano essere all'oscuro di tutto. La Dottoressa Kathy Forti, psicologa clinica e autrice del libro, frattali di Dio ha deciso di rivelare al mondo intero alcune scomode indiscrezioni ottenute da Basiago durante una cena di lavoro organizzata in una sperduta località situata sul Monte Shasta, in California. Basiago gli riferì della sua esperienza vissuta come viaggiatore del tempo all'insegna del Progetto Pegasus, un programma di Advanced Research Projects Agency Defense - DARPA (US). 
Tali viaggi temporali iniziarono alla fine del 1960 quando era ancora un bambino, per poi riviverli per tutta la durata della sua adolescenza.
Gran parte delle esperienze vissute durante i viaggi nel tempo sperimentati da Andrew Basiago, sono state riportate nel 2012 anche dal noto tabloid britannico Huffington Post. Egli aveva raccontato come fosse riuscito a viaggiare a ritroso nel tempo, assistere al discorso di Gettysburg del presidente Lincoln e teletrasportarsi nel futuro, e precisamente nell'anno 2045. 
Basiago era stato reclutato da suo padre, che all'epoca lavorava per alcuni progetti militari altamente segretati che miravano a sviluppare una tecnologia attraverso la quale spostarsi all'interno dello "spazio-tempo". Conosciuto come Progetto Pegasus, il programma si avvaleva della tecnologia sviluppata per la prima volta da Nikola Tesla senza la quale sarebbe stato impossibile perfezionare il teletrasporto. Questo spiega il motivo per cui oltre il 50% dei brevetti e dei materiali di Nikola Tesla fossero stati archiviati dal Dipartimento della Difesa, motivando la censura a questioni di "sicurezza nazionale".
Secondo Basiago, la cosa più sconvolgente fu il largo impiego dei figli dei militari arruolati nella squadra d'intelligence incaricata di condurre i pericolosi esperimenti. Come terapeuta forte della sua esperienza lavorativa presso gli impianti di Norfolk della Virginia, sede della Flotta atlantica e di diverse basi militari, a Basiago furono presentati alcuni candidati minorenni che dovevano essere arruolati come adulti in modo da candidarli per una serie di segreti programmi molti dei quali rivolti allo spionaggio militare attraverso la pratica della visione a distanza e i viaggi nel tempo.

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.