martedì 28 febbraio 2017

Dyatlov Pass - Il mistero dei documenti mancanti!

Dyatlov Pass
Nel 1959, nove escursionisti morirono in circostanze misteriose lungo i remoti ed innevati pendii nei monti Urali molti dei quali presentavano orribili mutilazioni e strane ustioni provocate da un intenso calore.
Nonostante fossero trascorsi tutti questi anni, la causa della loro morte rimane ancora un mistero irrisolto. Ciò che non è stato detto, è che nel cielo sopra il passo Dyatlov poco prima dell'incidente, furono osservate delle strane sfere luminose che presumibilmente erano, se non degli UFO, dei plasmoidi così mortali da provocare il terribile decesso dei nove sfortunati studenti. 
I ricercatori hanno ipotizzato che poco prima della mezzanotte del 2 febbraio 1959, gli studenti sarebbero stati spaventati da un qualcosa di talmente terribile ed inaspettato da costringere i membri della squadra a strappare il tessuto delle loro tende nel frenetico tentativo di sfuggire a un mortale attacco perpetrato da qualcosa che gli esperti russi non sono riusciti ancora a spiegare.
Quello che è certo è che quel giorno gli studenti si erano spaventati così tanto da abbandonare il caldo delle loro tende e fuggire seminudi lungo i gelidi crinali della montagna maledetta in preda al panico più puro. 
Gli investigatori avevano stabilito che gli escursionisti si sarebbero inoltrati nel buio della notte dopo aver strappato dall'interno e con violenza le tende in cui avevano trovato riparo dalle basse temperature stimate intorno ai -30 ° C (-22 ° F). Anche se i cadaveri non mostravano segni di lotta, i crani  di due delle vittime evidenziavano delle strane fratture, altre due avevano le costole rotte e ad una era stata asportata la lingua.
La mancanza di testimoni oculari ha ispirato molte speculazioni alcune delle quali teorizzano un incontro ravvicinato con strane creature delle nevi. 
All'epoca, i ricercatori sovietici giunsero alla conclusione che soltanto "una devastante forza naturale" poteva aver determinato quelle terribili morti nonostante fossero avvenute in circostanze molto insolite. 
Recentemente gli esperti hanno presentato una versione diversa del perché così tante persone perdono la vita sul passo Dyatlov. Uno dei fondatori del gruppo "Memory Dyatlov", Yuri Kuntcevich è convinto che la causa delle misteriose morti avvenute sul passo Dyatlov deve essere ricercata nelle estreme condizioni meteorologiche e alla scarsa preparazione degli studenti. Le prove a favore della versione artificiale della tragedia sono state ottenute da alcuni scalatori della zona di Sverdlovsk. Nel corso di diverse spedizioni, gli scalatori si sono imbattuti con alcuni misteriosi frammenti metallici e resti di attrezzature militari il che farebbe supporre l'esplosione di un razzo proprio sopra la zona in cui sono morti gli studenti. Tuttavia, molti esperti coinvolti nella ricerca sulle cause che avrebbero potuto provocare le misteriose morti, tendono a credere che i giovani potrebbero essere stati uccisi dalla propagazione di forti ultrasuoni emessi da un qualche tipo di arma sperimentale. 
Un'altra delle tante teorie, punta sui cosiddetti plasmoidi, che sono parenti stretti dei fulmini globulari. Fenomeni simili si formano principalmente lungo le faglie tettoniche e rappresentano una grave minaccia per gli esseri umani.
Anche  tu puoi diventare un sostenitore di questo Blog

Nessun commento :

Posta un commento