sabato 25 febbraio 2017

I preparativi della NASA in vista di un eventuale contatto extraterrestre

ET Contact
"Il numero di mondi abitabili nella nostra galassia è certamente nell'ordine delle decine di miliardi, senza parlare delle innumerevoli lune. Dobbiamo poi aggiungere il numero di galassie diverse dalla nostra, che ammonterebbero a circa 100 miliardi"questo è quanto fortemente sostenuto da Seth Shostak, il famoso astronomo del SETI Institute della California. Sono questi i motivi per cui lo spazio profondo continua ad attrarre  la nostra attenzione? Pensare quanto sia sconfinato ed ingannevole l'universo può davvero stimolarci a vedere le cose da una diversa prospettiva? 
È interessante notare che la NASA ha recentemente organizzato un simposio internazionale presso la Biblioteca del Congresso con lo scopo di riunire tutti i migliori scienziati,teologi e filosofi di fama mondiale. Lo scopo di tale summit era quello di discutere su come preparare il mondo qualora si dovesse verificare il tanto temuto contatto extraterrestre, sia che si tratti di organismi microbici che esseri intelligenti. Ci sono molte ragioni per cui la questione extraterrestre continua a guadagnare una crescente popolarità. 
Probabilmente qualcosa si sta muovendo all'interno degli asettici corridoi dell'agenzia spaziale americana preoccupata dalla crescente curiosità della gente comune sempre più interessata sui misteri del mondo che li circonda. Fortunatamente molte persone si sono rese conto che è giunta l'ora di svegliarsi e iniziare ad utilizzare il proprio pensiero critico e privo da condizionamenti esterni. Paul Hellyer, ex ministro della Difesa canadese, l'uomo responsabile per aver unificato la Canadian Air Force, l'esercito e la marina in vista di un imminente intervento extraterrestre afferma che visitatori provenienti da altri pianeti ci avrebbero avvertito sulla direzione sbagliata imboccata dall'umanità e che tali intelligenze si sarebbero offerte pur di aiutare il genere umano a ritrovare la corretta via . Nonostante ciò, alcuni di noi interpretano le loro visite come una minaccia da fronteggiare subito sparando il primo colpo e non aspettare una loro eventuale risposta alle nostre angosciose domande. 
Migliaia di miliardi di dollari sono stati spesi finora per "progetti neri" di cui ne sono a conoscenza sia i membri del Congresso degli Stati Uniti che il comandante in capo che deliberatamente ha preferito tenerci all'oscuro su quanto sta realmente accadendo sopra le nostre teste.

9 commenti:

  1. CITAZIONI: IL CONTATTO MASSIVO CON QUALI ALIENI?! - Non certamente con quelli venuti finora che si sono dimostrati altamente elusivi se non con contatti avvenuti in segreto e dietro le quinte in diverse forme . Noi del Centro Ricerche######, siamo direttamente coinvolti in uno di questi! No! E' necessario trovare altri alieni la' fuori o ancora altri che verranno prossimamente in Teerra che siano piu' disponibili a fare un contatto alla luce del sole con la specie umana. Quelli venuti finora non lo faranno il contatto alla luce del sole se non quando altri la' fuori li induranno a mostrarsi apertamente. E non ci sono altre strade alternative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Alien può rivelare che razza di alieni ti ha contattato negli anni 80 come da te affermato il 13 febbraio commentando il post del 9 febbraio. Tanto per condividere

      Elimina
  2. Hanno contattato il nostro Centro e lo hanno riconosciuto! Ma in dettaglio qui' dentro non possiamo mettere niente e quindi nessuna condivisione! abbiamo gia' trattato tutto sui nostri siti-blog.Con le polemiche assurde che gia' ci sono state in questo blog, non ne' vogliamo altre! p.s. possiamo solo dire che gli alieni erano realmente umanoidi, nordici e benevoli, ma il contatto alla luce del sole non lo faranno in via unilaterale da soli, ma solo se lo faranno altri! dobbiamo aspettarne altri la' fuori o cercarli altrove! Se ci sono, li troveremo!

    RispondiElimina
  3. Se fossero benevoli, di certo non aspetterebbero che altri si mostrino per prima... Non ha senso, almeno che non aspettino che altri facciano il primo contatto tanto per vedere i risultati...
    Furbi... E no benevoli...
    Della serie " se mi conviene mi faccio vedere, altrimenti resto nascosto "
    Ma dai ...

    Il " se ci sono, li troveremo " è fantastico, sopratutto il " se " è illuminante...
    Forse un giorno saranno veramente loro a trovare te....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto sono loro che troveranno noi, non conosciamo neanche il nostro pianeta figuriamoci se riusciamo a trovarli

      Elimina
  4. Mica hai avuto contatti con Billy Meier? I suoi pleiadiani con la famosa Semjase ero tutto un falso ( però lei era divinamente reale). Come la storia che a Torino tra gli anni 70/80 un alieno di 250 anni era atterrato e convocato ufologi e centri ufologici x una intervista. Fonte CUN nelle news dei primi di febbraio. Spero che tu non ti riferisca a questo.

    RispondiElimina
  5. i PLEIADIANI NON CENTRANO UN BEL NIENTE! quando dicevamo che qui dentro non si puo' parlare per evitare inutili polemiche... voi ne' siate un chiaro ed evidente esempio lampante!!!E siete pure in errore!

    RispondiElimina
  6. E' un "Bluff". Un tentativo di aprire nuove sezioni all'interno
    dell'Agenzia Spaziale Statunitense ed ottenere così un aumento
    di bilancio (volto anche alla creazione di nuovi posti di lavoro)

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.