mercoledì 1 febbraio 2017

Inghilterra.Aereo passeggeri avvicinato da un UFO sferico

UFO
Questo è un inquietante interrogativo che sarebbe meglio non porsi soprattutto quando ci si appresta a salire le scalette e prendere posto all'interno di un aereo di linea.
"Veramente gli UFO possono diventare un problema per la sicurezza aerea?". 
Se così fosse allora le compagnie aeree andrebbero sicuramente in fallimento visto che nessun passeggero vorrà più imbarcarsi sugli aerei di linea sapendo di correre il rischio di fare strani incontri in aria,eventi questi che continuano a verificarsi sporadicamente in prossimità degli aeromobili civili e militari. 
Fin dagli albori del volo umano e con il progressivo sviluppo dell'aviazione commerciale, ci siamo sempre chiesti cos'altro potrebbe volare in cielo se non i comuni aeromobili terrestri. 
Eppure sembra che i velivoli terrestri non siano gli unici oggetti volanti in grado di volare ad altitudini elevate nonostante che la loro avionica fosse del tutto diversa da quella che utilizzata dai cosiddetti dischi volanti o da altri luminosi oggetti dalla forma sferica . Sapere se siamo gli unici esseri intelligenti ad aver sviluppato dispositivi in grado di solcare l'azzurro del cielo è diventata una questione di primaria portanza. Numerosi sono i casi in cui degli esperti piloti di aerei di linea avrebbero rischiato di giocarsi la carriera segnalando ai  superiori l'avvicinamento di strani oggetti luminosi che in più di un'occasione sono stati visti interferire direttamente con le strumentazioni di navigazione e l'elettronica di bordo al punto da rappresentare un serio pericolo la sicurezza di volo. 
In un rapporto inoltrato al MUFON il 30 gennaio 2017, è stato segnalato l'avvistamento di un oggetto sferico immortalato fotograficamente proprio nelle immediate vicinanze di un aereo di linea mentre era in volo sopra la città di Londra, Inghilterra. L'avvistamento che ha avuto luogo il 9 novembre 2016, si riferisce a uno strano oggetto circolare dall'aspetto metallico il quale è stato immortalato con una fotocamera Fujifilm X-T1 munita di zoom XF16-55mm f2.8. L'accuratezza dei particolari che si possono cogliere nella sfera metallica la si deve all'apertura manuale del diaframma che il testimone aveva impostato a 55 mm (massima lunghezza focale, regolata tra i f5.6 e f8) . 
L'autore della segnalazione ha avuto anche l'accortezza di registrare la velocità del vento che all'atto dell'avvistamento si aggirava intorno ai 3 nodi con raffiche fino a 7 nodi. Secondo quanto riferito dal testimone, l'oggetto è stato visto muoversi quasi ortogonalmente rispetto alla direzione del vento, cambiare rotta di circa 300-330 gradi e salire notevolmente di quota. 
Una volta stabilizzatosi a una certa altitudine, l'oggetto volante ha iniziato a muoversi osservando una traiettoria lineare fino a quando non è poi scomparso gradualmente dalla vista. Particolare importante è che avvistamenti di questo tipo sono stati segnalati anche verso la metà del 2016, negli Stati Uniti, per cui il fenomeno sta diventando talmente frequente che le Autorità aeroportuali e gli Enti per la sicurezza dei voli civili hanno deciso di allestire un apposito schedario in cui conservare tutti i rapporti redatti dai piloti al termine dei loro voli.
L’opera umana più bella è di essere utile al prossimo.
(Sofocle)

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.