venerdì 3 febbraio 2017

La CIA declassifica i file relativi gli avvistamenti UFO avvenuti nei cieli dell'Himalaya

UFO Himalaya
In questo ultimi mesi non si fa altro che parlare dell'imminente iniziativa della CIA nel voler divulgare una volta per tutte una serie di polverosi e datati documenti comprovanti l'esistenza degli UFO. Nonostante ciò, l'accesso a questi fascicoli risulta alquanto difficoltoso, almeno per quanto riguarda il comune internauta impossibilitato nell'accedere a una innovativa rete parallela a quella tradizionale in quanto molto più veloce e affidabile, riservata esclusivamente a gruppi di ricerca, aziende, comunità virtuali a circuito chiuso e via dicendo . Prendendo per buone le indiscrezioni circolanti nella tradizionale  blogosfera ufologica, sembra di capire che qualcosa di grosso sta covando sotto la coltre della disinformazione i cui notevoli effetti si potranno ripercuotere su scala globale entro la fine di quest'estate. 
La selezione di documenti che non aspettano altro che essere letti sono corroborati da 13 milioni di pagine che dovrebbero contenere materiali esclusivi e imbarazzanti allo stesso tempo .
Tutto risale al 1968, quando la CIA decise di indagare su una serie di casi di avvistamenti UFO, che in quella data si manifestarono nei cieli sovrastanti le regioni indiane del Ladakh, Sikkim, Bhutan e il Nepal.
Erano le ore 21.00 del 19 Febbraio 1968 quando un oggetto molto luminoso e' stato visto sfrecciare ad alta velocità nel cielo sopra il Nepal, nella parte nordorientale della regione e sopra la località di Sikkim, nella parte nord del Paese. L'oggetto volante dalla forma allungata fu visto sprigionare dei raggi rossi e verdi, talmente intensi da illuminare l'intera area sottostante. 
Pochi secondi dopo l'apparizione dello strano oggetto volante sul centro abitato di Chholamu fu udito un forte boato simile a quello emesso sa un tuono. Sempre nello stesso anno, e precisamente il 21 febbraio, la CIA registrò la comparsa di un altro UFO osservato da molti testimoni nei cieli sovrastanti la capitale del Bhutan, Thimphu.Anche in questo caso dall'oggetto volante completamente silenzioso si sprigionarono dei bagliori bluastri che illuminarono tutta l'area circostante . 
Il documento della CIA afferma che l'oggetto volante fu visto muoversi da est verso ovest allontanandosi dal versante tibetano. Sempre nel 1968, e precisamente il 4 marzo, un oggetto volante non identificato fu osservato mentre si muoveva da est verso ovest sorvolando la base della Indian Air Force e la località di Fukche Koyul. In quest'occasione, dal misterioso oggetto si sprigiono' un'intensa luce bianca accompagnata subito dopo da due assordanti esplosioni . Sempre secondo le relazioni stilate dalla CIA, nel versante indiano della regione autonoma del Laddah furono avvistati altri due oggetti volanti e precisamente il 24 e 25 marzo dello stesso anno. 
Tuttavia, secondo quanto contenuto nella relazione, l'oggetto volante avvistato il 25 marzo, aveva l'aspetto più di un razzo che lasciava al suo seguito una lunga scia di fumo.La cosa più interessante in questo rapporto sono i particolari relativi all'avvistamento avvenuto il 25 marzo 1968 nel distretto di Kaski nel nord-ovest del Nepal quando un grande oggetto volante dall'aspetto metallico e a forma di disco di sei piedi di diametro fu rinvenuto all'interno di un cratere situato nella località di Baltichaure, cinque miglia a nord-est di Pokhara. 
Secondo il rapporto della CIA, oggetti simili sarebbero stati individuati anche nelle località di Talakote e Turepasale . I rapporti relativi gli strani eventi avvenuti in quell'anno, sarebbero stati redatti in modo da renderli pubblici in modo controllato dopo la prima declassificazione avvenuta nel 2001. 
Sulla copertina dei fascicoli sono state apposte le foto di Donald Kiho, che dal 1957 al 1969 ha guidato il Comitato Nazionale per i fenomeni aerei non identificati insieme al fisico nucleare Edward Condon, capo del National Bureau of Standards.Edwards Condon successivamente ha diretto il cosiddetto progetto Boulder UFO sotto gli auspici della US Air Force. Egli ha scritto nelle sue memorie di aver accettato di diventare il capo del comitato affinché gli fosse tata concessa la possibilità' di proseguire la sua ricerca in questo particolare settore investigativo .Nonostante ciò le sue attività sono state percepite negativamente dalla stragrande maggioranza degli ufologi, secondo i quali Edwards Condon non si era dimostrato particolarmente collaborativo dimostrando un atteggiamento superficiale nello studiare alcune informazioni fornite dai colleghi . Il Rapporto Condon ha svolto un ruolo chiave nello studio del fenomeno UFO da parte di vari Enti governativi degli Stati Uniti. Dalla nota di accompagnamento estrapolata dal documento della CIA, a dispetto da quanto sostenuto da alcuni scienziati, non è chiaro se questo rapporto fosse stato preparato appositamente per i due studiosi, Kiho e Condon.
Già nel 2016 la CIA sembrò in procinto di pubblicare alcuni dei suoi segreti documenti relativi alla controversa questione UFO. In uno di questi si legge che non meno del 20% di tutte le osservazioni registrate possono essere spiegate scientificamente .

6 commenti :

  1. bisogna vedere ora!! adesso che c'e' Trump,, non ci fidiamo!!!Cover up sempre in agguato!!!

    RispondiElimina
  2. Il cover Up é sempre stato presente....! Con OGNI vecchio burattino presidente!!!.....!!!!

    Ma da adesso che c'è Trump, c'è stato il rilascio delle informazioni,cerchiamo di riconoscere il merito delle azioni a chi ne é in carica...!

    In agguato c'è sempre stato il solito discorso che noi complottisti conosciamo bene!!!.......Il pericolo di chi tira i fili ovviamente non è ancora stato rimosso alla radice. É stato solamente intaccato. Questo si. Ma in maniera decisamente singolare e definitivamente incontrovertibile.

    Ovviamente l'elezione di Trump é per noi un enorme traguardo,oserei dire al pari dei file declassificati per gli Ufologi.....! Che se volessero ringraziarci diremmo grazie ,ma va tutto bene, é tutto okey , non serve, tranquilli. ;)

    Ma se le cose continuano in questa direzione, come NOI ci aspettiamo che andranno, i tempi di attesa si accorceranno ESPONENZIALMENTE... Anziché decenni,anni e così avanti.....

    RispondiElimina
  3. Ringtazioare voialtri complottari per Trump?! questa si' che e' buona!
    Uno come Trump che erige solo muri da tutte le parti non e' di certo la persona giusta per far rilasciare info di vitale importanza per il futuro del genere umano! Raccontala giusta Altharel! p.s. Trunp, vuole solo creare protezionismi economici e isolazionismo come negli Usa negli anni 20! isolazionismo e protezionismo che portarono poi alla grave crisi economica degli anni 30!

    RispondiElimina
  4. Ben detto Alien! In quanto all'utente Altharel, sappiamo già da che parte stà! Da come uno scrive si capisce quello che pensa!

    RispondiElimina
  5. Ad ordinare la declassificazione nel 95 o 96 nn ricordo precisamente fu Bill Clinton. La CIA ostacolo' la cosa concedendo solo poche ore a settimana la visione dei documenti dietro pagamento e non dando possibilità di fare coppie. Nel frattempo hanno ripulito tutto è dopo battaglie legali di famosi ufologi hanno pubblicato. File interessanti ma senza pistola fumante. Poi sappiamo tutti cosa è successo a Clinton in seguito. Questa è storia nn teorica che piaccia o no.

    RispondiElimina
  6. Copie nn coppie, e senza accento dopo battaglie, teoria. La tastiera mi è partita.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.