martedì 14 febbraio 2017

La visione a distanza per localizzare il fantomatico Pianeta X

PLANET X
Per la maggior parte degli astronomi, l'ipotesi del pianeta X è stata in gran parte respinta dalla comunità astronomica internazionale soprattutto dopo che le missioni spaziali condotte dalle sonde Voyager e Pioneer hanno permesso agli scienziati di ricalcolare la massa dei giganti gassosi senza peraltro rilevare l'esistenza di alcuna forza d'attrazione oltre l'orbita di Nettuno.Nel mese di maggio 2012, l'astronomo Rodney da Silva Gomes, aveva proposto di rivedere i calcoli orbitali al fine di valutare la possibilità di individuare un corpo celeste quattro volte più grande del nostro Sole che per via della sua massa  potrebbe interferire con le orbite osservate da alcuni oggetti situati nella fascia di Kuiper.
Nibiru è anche il nome assegnato da Zecharia Sitchin ad un ipotetico decimo pianeta, la cui possibile esistenza sarebbe stata anticipata anche dagli scribi di antiche civiltà mediorientali che considerarono il misterioso corpo celeste per essere la patria di antichi extraterrestri manipolatori, un'ipotesi ritenuta alquanto improbabile dalla maggioranza degli scienziati e storici. 
Secondo Zecharia Sitchin, questi popoli possedevano delle particolari conoscenze astronomiche soprattutto su quei pianeti esistenti nel nostro sistema solare, tra cui Nibiru, un lento pianeta che ogni 3.600 anni si avvicinerebbe al nostro sistema solare interferendo con le orbite osservate da altri corpi celesti (un periodo di tempo ridotto a 3.450 anni se si considerano una serie di dinamiche gravitazionali all'interno del nostro sistema solare). 
Ora, alcuni ricercatori sostengono di poter localizzare il fantomatico Pianeta X attraverso la visione a distanza, una tecnica psichica già sperimentata in passato dai militari statunitensi costretti a confrontarsi con la guerra fredda degli anni 60. Tale clamorosa iniziativa, qualora venisse confermata, potrebbe incentivare grandi scoperte astronomiche particolarmente scomode per alcuni astronomi assoggettati alle politiche disinformative dettate da oscuri poteri forti, tra i quali figurano gli Illuminati, una loggia segreta che mira al controllo globale di tutte le religioni che da sempre hanno accompagnato il percorso spirituale del genere umano in modo da indurlo a rivedere le proprie convinzioni umaniste.
disclose.tv

4 commenti :

  1. Poveri ricercatori... la.visione a distanza è una realtà... ma per noi...proprio come.gli alieni :-) fare dichiarazioni dopo una visione a distanza e come dichiarare ho visto un ufo... :-)

    RispondiElimina
  2. Gia', hai detto giusto! siamo nel 2017 e c'e' ancora chi fa lo scettico sugli ufo e cerca di negare certe esperienze aliene!

    RispondiElimina
  3. L'efficacia di questo tipo di visione è splendidamente raccontata nel film di George Clooney "L'uomo che sussurrava alle capre." Le tavolette di Sitchin e i Dogo dicono la verità'

    RispondiElimina
  4. Aggiunta
    Bin Laden l'hanno preso dopo dieci anni grazie a lavoro dei servizi segreti sul campo e ai visori notturni no alle visioni remote. Queste le hanno solo chi si fa LSD:-C

    RispondiElimina