lunedì 27 marzo 2017

Cose strane avvengono nella zona anomala di Ulan Bator,Mongolia

Ulan Bator ufo
L'aumento degli avvistamenti UFO in Mongolia è diventato in quest'ultimi anni motivo di preoccupazione e speculazioni da parte della gente del posto e della comunità scientifica russa intenzionata a dare una risposta razionale ai numerosi e strani fenomeni luminosi segnalati in più di un'occasione sopra la Mongolia e in particolar modo lungo la zona di confine ove le guardie di frontiera avrebbero aperto il fuoco contro degli strani oggetti volanti non meglio identificati che sembravano immuni dagli effetti devastanti dei proiettili sparati dai cannoni antiaerei. Le guardie di frontiera della Mongolia non esitarono a stilare uno dei primi e circostanziati rapporti di avvistamento UFO. Probabilmente tali fenomeni erano correlati con l'inasprissi delle tensioni tra la Russia e la Cina che nei primi mesi del 1970, rischiarono di dare il via a un pericoloso conflitto di confine che avrebbe potuto sconvolgere l'intero Estremo Oriente. 
Ulteriori sforzi per tranquillizzare la già tesa situazione di confine furono vanificati dai frequenti voli di oggetti volanti non meglio classificati che nella primavera dello stesso anno furono segnalati nei cieli sovrastanti i rispettivi confini territoriali contesi dalle due potenti nazioni . 
Molti di questi oggetti furono agganciati dai radar militari sovietici allestiti in prossimità dei valichi di frontiera. Sulla base dei dati ottenuti dai radar mobili e dalle numerose segnalazioni fatte dai residenti locali, i militari riuscirono a calcolare le traiettorie di volo dei misteriosi oggetti volanti e redarre una mappa dei luoghi maggiormente interessati da tali fenomeni aerei. 
Tutti sembravano concentrarsi nella città di Urk che si trova nella taiga lungo il fiume Urkal affluente di destra del fiume Zeya.  
L'Air Force Sovietica cerco' ripetutamente di individuare e distruggere ipotetiche "basi" UFO, ma senza ottenere alcun risultato. Tuttavia, dopo otto anni dai famosi avvistamenti del 1970, nell'area sopra indicata fu recuperato un oggetto volante a forma di fungo il quale aveva un diametro di circa 6 metri, un'altezza di 3 metri e il peso di 720 kg. L'oggetto volante sarebbe stato nascosto dai militari sovietici nella zona di Akademgorodok, ove potrebbe nascondersi una segreta base militare che in qualche modo la potremmo paragonare alla famosa Area 51 degli Stati Uniti . Tutto questo ci porta a pensare che casi analoghi a quello di Rosswell potrebbero essersi verificati anche in quei remoti territori della Mongolia e in altre inaccessibili località della Siberia.

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.