venerdì 31 marzo 2017

La scoperta sulla Luna di giganteschi tunnel e cavità laviche

Con questa scoperta scientifica dobbiamo accantonare definitivamente la teoria di ipotetiche strutture artificiali magistralmente ricavate nel precario sottosuolo lunare da antichi esploratori spaziali ?
Per ora è tutto da vedere visto che è in corso l'invio di una missione di ricognizione che dovrà confermare o negare l'esistenza di misteriosi tunnel lunari. Secondo quanto riportato dal sito di divulgazione scientifica infinityexplorers.com l'esistenza di tunnel lunari non è una novita', almeno stando a quanto affermato dal capo del dipartimento per lo studio della Luna e dei pianeti dell'Istituto Sternberg dell' Università Statale di Mosca, Vladislav Shevchenko. A rafforzare tale teoria è un gruppo di scienziati giapponesi i quali sostengono di aver individuato sulla Luna delle enormi gallerie sotterranee. Come tutti sanno, il passo dalla fantascienza alla scienza è fin troppo breve visto che in futuro queste cavità sotterranee potrebbero ospitare delle colonie terrestri, almeno secondo le rosee aspettative dei ricercatori convenuti alla 48° conferenza organizzata in occasione del Lunar and Planetary Science.
Secondo il loro studio, pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, gli scienziati giapponesi sono riusciti a scoprire la presenza nel sottosuolo lunare di gigantesche formazioni laviche individuate grazie alla scansione orbitale effettuata dalla sonda spaziale Kaguya. 
I dispositivi elettronici ad alta precisione della sonda hanno permesso di individuare alcune enormi cavità sotterranee che sembrano estendersi per molti chilometri. Il satellite naturale della Terra, può diventare presto un luogo appropriato per l'allestimento delle prime colonie umane che grazie a queste gigantesche cavità potranno trovare un valido riparo dalle forti radiazioni cosmiche e dalla frequente pioggia di micrometeoriti. Una di queste profonde aperture di decine di metri di diametro è stata scoperta nel 2009 nella cosiddetta Marius Hills. Nel 2016, una missione della NASA ha rilevato delle misteriose anomalie gravitazionali che sembravano indicare delle lacune nel debole campo magnetico della Luna provocate presumibilmente da una serie di deformazioni geologiche che solo ora stanno venendo alla luce insieme ai numerosi segreti lunari.
Se sei dei nostri sostienici con un Happy Hour

Nessun commento :

Posta un commento