lunedì 27 marzo 2017

Qual'era il vero scopo del titanico Antarctic Snow Cruiser

Antarctic Snow Cruiser
Nel 1946, il team di una spedizione militare statunitense si imbatte' con un gigantesco veicolo abbandonato in tutta fretta dai suoi occupanti. Il veicolo fu rinvenuto così e come lo aveva lasciato l'equipaggio, visto che nel suo interno vi erano documenti, riviste, e sigarette sparse tutto intorno.

L'enorme cabinato era caratterizzato da cicloplici pneumatici da neve che necessitavano di una continua manutenzione per rendere operativo il veicolo sulla dura superficie ghiacciata dell'Antartite .
Nel 1958, una spedizione internazionale si sarebbe imbattuta proprio con l'enorme incrociatore polivalente appositamente progettato per operare in estreme condizioni ambientali . Secondo la storia ufficiale, l'incrociatore aveva lo scopo di facilitare il trasporto di materiale logistico in Antartide mentre l'equipaggio composto da scienziati doveva  condurre una serie di esperimenti sismologici, misurazioni dei raggi cosmici, e carotaggi della superficie ghiacciata. Anche oggi sarebbe difficile immaginare un enorme veicolo di 45.000 libbre (lunghezza 17,0 metri - larghezza 6,06 m) con pneumatici giganti di 1.900 libbre ciascuno (ruote alte 3,7 metri in grado di raggiungere un'altezza di 4,9 metri) ed alimentato da due motori diesel da 200 hp. 
Di certo doveva essere un veicolo fuori dal comune considerando l'epoca in cui è stato costruito. Sulla parte superiore del mezzo era stata montata una piattaforma per il trasporto di un aereo da ricerca della marina che doveva spingersi oltre gli inaccessibili crinali ghiacciati ed inoltrarsi nel cuore del continente bianco. Questo è esattamente ciò che è accaduto nel 1939 quando il gigantesco incrociatore doveva portare nell'entroterra Antartico cinque uomini e un biplano della marina, nonché le attrezzature sufficienti per un viaggio esplorativo che doveva durare più di un anno.
È molto più probabile che l'incrociatore è stato utilizzato per assolvere a un'operazione segreta condotta in quell'anno dall'ammiraglio Richard E. Byrd. Tale sospetto è dovuto al fatto che gli americani erano a conoscenza di una serie di spedizioni segrete organizzate dai nazisti in Antartide, e che all'ammiraglio Richard E. Byrd fu ordinato dalla Casa Bianca di organizzare una spedizione americana e che questi ordini non dovevano essere divulgati perché classificati come Top Secret dal Dipartimento di Stato. 
75 anni dopo, molti si chiedono che fine possa aver fatto l'incrociatore Antartico progettato per trasportare il team di ricerca e il rispettivo equipaggio di sostegno. Cosa fu scoperto veramente durante quella missione segreta? 
Un articolo di giornale pubblicato in data 15 maggio 1940 dal The New York Times veniva riportato un rapporto stilato dell'ammiraglio Byrd sui suoi risultati nel 1939 durante la spedizione Antartica.
ufosightingshotspot
Se sei dei nostri sostienici con un caffe' macchiato

Nessun commento :

Posta un commento