Resti di antichi insediamenti artificiali individuati su Marte

insediamento murato
Secondo la NASA sul pianeta Marte non dovrebbe esistere nient'altro che aguzze rocce e polvere tagliente che farebbero del pianeta rosso un luogo estremamente inospitale.
Nonostante le affermazioni della NASA alcuni mettono in dubbio le loro spiegazioni scientifiche che sembrano andare in disaccordo con le numerose anomalie marziane individuate in un gran numero di panoramiche scattate dal rover Curiosity. Grazie alla sua ricerca e alle analisi fotografiche Joseph P. Skipper sostiene che ci sono prove sufficienti per dubitare seriamente della versione ufficiale rilasciata dalla NASA. 
In effetti, in alcune immagini della superficie di Marte gli archeologi spaziali hanno notato la presenza di un gran numero di incongruenze ambientali che in alcune occasioni ci fanno ricordare qualcosa di molto familiare. In una di queste panoramiche ad alta definizione è stata notata la presenza di quello che potrebbe essere un antico insediamento murato. Se confrontiamo questa immagine con alcuni antichi insediamenti terrestri possiamo notare numerose e sorprendenti somiglianze. Osservando l'elaborata' disposizione di questi muraglioni dobbiamo forse ritenere che possano essere i resti di un antico insediamento Marziano risalente a milioni di anni fa? 
Ovviamente la spiegazione più prosaica è quella di un curioso fenomeno naturale provocato dai forti venti che senza interruzione sferzano alcune regioni del pianeta rosso modificandone il paesaggio. Questa è la spiegazione a cui sono soliti ricorrere gli esperti della NASA che chissà per quale motivo continuano a pubblicare sul loro sito panoramiche sfocate e ritoccate digitalmente.

Disclose.tv - NASA found ancient ruins surrounded by huge walls on the red planet

Se sei dei nostri sostienici con un caffe' macchiato

Commenti

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...