venerdì 7 aprile 2017

Gli Ufo visti dai sottomarini. Cosa sono veramente?

UFO  sottomarino
"Dietro le quinte, molti alti funzionari hanno ripetutamente tentato di affrontare in modo apparentemente serio quello che per molti è diventato il problema UFO. Tutto ciò è stato vanificato dalla politica della segretezza e dalla volontà di ridicolizzare le relazioni rese dai testimoni per cui il fenomeno ha portato molti a credere che i cosiddetti UFO non sono altro che delle fuorvianti speculazioni senza fondamento ". 
Tra gli anni 1947-1950, l'ammiraglio Roscoe Hillenkoetter, fu il primo alto funzionario Governativo ad aver assunto la dirigenza della CIA, quando la presidenza di Harry Truman tentò di affrontare in modo approssimativo la questione degli avvistamenti UFO. 
Peter Davenport, uno dei migliori e affidabili sostenitori degli USO (oggetti sommersi non identificati) ha esaminato un gran numero di documenti fotografici attraverso i quali venivano immortalati degli strani dispositivi lungiformi mentre emergeranno a forti velocità dalle acque oceaniche. Nonostante che alcune di queste foto scattate nel 1971 risultassero di scarsa qualità per via del bianco e nero, il loro contenuto sembravano mostrare effettivamente qualcosa di insolito. 
Molte di queste foto sono state archiviate negli archivi segreti della US Navy dimostrando in questo modo quanto fosse diventato importante il fenomeno degli USO. Secondo l'ufologo Alex Mistretta, alcune di queste immagini fecero la loro prima apparizione sulla rivista francese «Top Secret», probabilmente dopo essere state fatte trapelare da alcuni di questi archivi militari contenenti informazioni classificate.
La foto di cui sopra è stata scattata dall'equipaggio del sottomarino americano «trepang», comandato dal Contrammiraglio Dina Reynoldsa Sacchetti mentre era in navigazione nell'Oceano Atlantico e dopo essere entrato nelle acque situate tra l'isola norvegese di Jan Mayen e l'Islanda. 
Oltre agli equipaggi di varie imbarcazioni civili e militari, anche un certo numero di velisti avrebbero documentato l'immersione di strani oggetti volanti in grado di immergersi velocemente osservando angolazioni diverse e addirittura cambiare la forma dello scafo in modo da attutire al minimo l'impatto con la superficie dell'acqua. Visto che il 75% della superficie del nostro pianeta è ricoperta da vaste distese oceaniche che tuttora risultano essere in gran parte inesplorate, viene sa chiedersi se altre forme di vita intelligente possano aver trovato rifugio negli oscuri fondali marini ove avrebbero potuto sviluppare un qualche tipo di civiltà avanzata.

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.