domenica 16 aprile 2017

Il vero disco volante e' made in Italy

l'oggetto volante Identificato
L'oggetto volante Identificato (OVI) che appare nella foto di cui sopra sembra essere appena atterrato da qualche parte in Italia probabilmente a seguito di un'improvvisa avaria dei circuiti elettrici. Troppo bello per essere vero visto che il disco volante altro non è che un veicolo biposto in grado di ospitare comodamente uno sfortunato addotto e il suo sequestratore terrestre .
Sembra che il disco volante sia destinato esclusivamente ai pochi fortunati che in questo modo potranno beneficiare di viaggi ultraterreni. 
Motivato dall'interesse generato dal suo innovativo concetto di oggetto galleggiante, Pierpaolo Lazzarini ha creato il Jet Capsule presentando i suoi progetti su come costruire l'oggetto volante Identificato (IFO), un disco volante sportivo destinato ad ospitare due facoltosi passeggeri. 
La calotta sferica misura 6.5 piedi di diametro e ospita i comandi elettronici destinati al controllo avionico del bizzarro veicolo. Il disco esterno che circonda la cabina di guida è disponibile in diverse combinazioni di colori, proprio per offrire una certa personalizzazione e protezione contro accidentali intrusioni e l'utilizzo non autorizzato del veicolo. Il volo viene raggiunto con l'ausilio di otto motori elettrici, ognuno dei quali alimenta la rispettiva pala rotante. 
L'UFO terrestre è dotato di otto batterie ricaricabili e una di backup qualora dovesse verificarsi un'emergenza in volo.
A piena carica, il disco volante italiano e' in grado di rimanere in aria per un massimo di 70 minuti, a seconda di alcuni fattori quali il carico, le condizioni atmosferiche e la velocità. Parlando di velocità, l'IFO con i suoi 120 mph, e' in gradi di rivaleggiare con i moderni  elicotteri commerciali. 
Qualora dovesse verificarsi un improvviso guasto, l'abitacolo è stato progettato per separarsi dal resto dello scafo e grazie a un paracadute dispiegabile toccare dolcemente terra a velocità estremamente moderata . 
Se il brevetto dovesse venire approvato dalle apposite commissioni per la navigazione aerea, allora dobbiamo aspettarci tempi duri per gli ufologi che sicuramente non sapranno più distinguere un disco volante di fattura terrestre da quello vero proveniente da altri mondi.

offrendoci un caffe'contribuirai a mantenere in vita questo Blog

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.