lunedì 3 aprile 2017

L'invasione aliena tanto temuta dal governo degli Stati Uniti

alien invasion
La consapevolezza su larga scala dei pericoli che potrebbero nascondersi nello spazio profondo ha avuto inizio proprio con il famoso schianto UFO avvenuto nel 1947 nel New Mexico.
Sul luogo dello schianto aereo furono rinvenuti i rottami di un oggetto volante di fattura sconosciuta all'interno del quale fu recuperato l'equipaggio composto da quattro Umanoidi. I rapporti redatti dai militari il 9 luglio 1947 furono subito divulgati da due dei più rispettabili quotidiani statunitensi, il "New York Times" e il "Washington Post". Ciò che nessuno si aspettava in quegli anni era lo schianto di un disco volante e cosa ancor peggiore la tempestiva ritrattazione dell'accaduto. Le teorie con le quali i militari pretendevano spiegare l'ipotetico schianto UFO si concentravano piu' a delle innovative tecniche di volo sviluppate dall'Unione Sovietica), le cui differenze ideologiche e una possibile "minaccia rossa" ha costretto il governo degli Stati Uniti a spendere enormi risorse economiche in una folle corsa agli armamenti. 
Dagli archivi segreti statunitensi è emerso di quanto fosse importante non divulgare informazioni classificate circa il reale pericolo di un'invasione aliena. Questa è la ragione per cui sono stati spesi miliardi di dollari solo per sviluppare innovativi progetti spaziali attraverso i fondi ottenuti dai bilanci "in nero ".  Per più di mezzo secolo di incontrastato potere degli Stati Uniti, sono stati spesi ingenti fondi Statali finalizzati allo studio della questione su come affrontare eventuali minacce che sarebbero potute provenire da ostili Intelligence extraterrestri.

1 commento:

  1. Per adesso gli americani di Trump temono solo l'invasione dei messicani.
    Se leggendo "Trump" non risponde vuol dire che Alien non è più con noi. RIP

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.