giovedì 20 aprile 2017

Messico. Un Rod visto serpeggiare nei cieli sovrastanti la montagna Iztaccíhuatl

Iztaccíhuatl è la terza montagna più alta del Messico, dopo il Pico de Orizaba (5.610 metri) ed il vulcano Popocatépetl (5.452 metri) oltre ad essere la quinta più alta del continente americano.
In molte occasioni i ricercatori hanno cercato di spiegare inutilmente il curioso fenomeno dei Rod che alcuni associano al campo dell'ufologia e al regno della criptozoologia. Una delle chiavi per capire meglio il fenomeno delle aste volanti è una registrazione video fatta da José Escamilla, esploratore, cineasta e capo di un team di ricercatori indipendenti, i quali hanno scattato delle spettacolari istantanee fotografiche in diversi paesi, tra cui Regno Unito, Svezia, Canada, Norvegia, Messico e Stati Uniti. Nella ricca documentazione fotografica di Escamilla ci sono tutti quegli elementi riconducibili a qualcosa d'inspiegabile che potrebbe avere qualcosa a che fare con una realtà diversa da quella con cui siamo soliti confrontarci tutti i giorni.
Tra le immagini conservate da José Escamila vi sono alcune che mostrano delle entità biologiche marine il cui aspetto ricorda molto quello dei "serpenti volanti", presunte creature provenienti da mondi alternativi le quali si sarebbero adattate a vivere in luoghi particolarmente intrisi di una propria energia naturale come i vulcani, cascate, impetuosi torrenti e via dicendo .
Il video pubblicato il 18 aprile 2017 da marte salas mostra una di queste entità vermiformi che dalla parte bassa dell'inquadratura si innalza verso l'alto serpeggiando nel cielo notturno. Appena la scorsa settimana, un Rod simile è stato filmato nelle immediate vicinanze del vulcano Popocatepetl in Messico ove sono collocate una serie di webcam alcune delle quali gestite da alcuni ufologi messicani che insieme agli esperti del CENAPRED monitorano costantemente tutto ciò che avviene in prossimità del vulcano.
Ciò che più accomuna gli avvistamenti di Rod e' la loro capacità di rendersi invisibili ad occhio nudo e muoversi a fortissima velocità tanto da passare inosservati. Di solito la loro presenza viene rilevata accidentalmente dai sensibili sensori fotografici delle moderne telecamere digitali che riuscirebbero ad elaborare tutte quelle strane firme energetiche visibili solo all'interno di un particolare spettro visivo.
© Fonte video:marte salas

Se aiuti gli altri, verrai aiutato. Forse domani, forse tra un centinaio d’anni, ma verrai aiutato.

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.