domenica 2 aprile 2017

Monte Everest, il luogo ideale per avvistare strani oggetti volanti

Everest НЛО пролетел над Эверестом
Si è detto un po' di tutto su ciò che si potrebbe nascondere tra le inaccessibili vette dell'Himalaya e lungo tutta la dorsale montuosa che separa diverse nazioni asiatiche tra cui, la Cina e l'India che avanzano delle pretese su alcuni territori di confine considerati come aree particolarmente strategiche.


Ciò ha portato le due potenze nucleari a dislocare forti contingenti di truppe e a creare degli avamposti militari in cui potrebbero nascondersi dei droni sperimentali e altri dispositivi volanti progettati appositamente per il monitoraggio aereo delle aree contese . 
Non meno affascinante è quella teoria che sostiene l'esistenza di segrete basi aliene allestite in epoche remote all'interno di enormi cavità sotterranee e nelle profonde viscere che si diramano sotto le montagne più alte del mondo. 
Ciò potrebbe spiegare lo strano oggetto avvistato qualche anno fa proprio sopra la vetta del monte Changzhou ( "North Peak").
Siamo soliti pensare alle inaccessibili montagne disseminate in varie parti del mondo come luoghi misteriosi intrisi di puro misticismo proprio per il fascino e il timore che infondono alla gente del posto ma soprattutto ai scalatori che in ripetute occasioni avrebbero vissuto incredibili esperienze che per alcuni versi sembravano rasentare il paranormale.  Le vette più alte della Terra, oltre a rappresentare un serio pericolo per i coraggiosi scalatori, a quanto pare, sono diventate luoghi particolarmente attrattivi per degli ipotetici viaggiatori interstellari che fanno di queste irraggiungibili cime la destinazione finale del loro lungo viaggio multidimensionale, probabilmente perché lontane dagli occhi indiscreti dell'uomo. Non è la prima volta che lungo la catena montuosa dell'Himalaya vengono avvistati degli strani oggetti volanti dalla classica forma di "disco volante" i quali avrebbero la capacità di raggiungere altitudini superiori ai 7000 m., particolare questo che farebbe escludere la teoria dei droni o elicotteri, perché a quelle quote potrebbero non funzionare correttamente. Inoltre sono numerosi quei scalatori che nel fotografare la maestosa montagna dell'Everest si sono imbattuti con degli insoliti oggetti volanti che si rendevano visibili solo in alcuni fotogrammi dimostrando l'elevata velocità con cui si muovevano. Basta citare il famoso scalatore italiano Reinhold Messner che tra quelle inaccessibili vette ha diretto numerosi documentari  e David Breshirs che nel 1996 giro' un film sulla tragica morte di otto scalatori. 
Entrambi fecero notare che tra quelle montagne si percepiva la sensazione di non essere soli e di essere avvolti da strane energie. Le montagne più alte del mondo sono degli ottimi indicatori dei cambiamenti climatici in atto e questo potrebbe essere uno dei motivi per cui gli Ufo continuano ad essere osservati proprio in quelle remote regioni.
Non farti parlare addosso;anche tu puoi dare una mano a far sopravvivere questo Blog

Nessun commento :

Posta un commento