lunedì 24 aprile 2017

Revocato il divieto di accedere all'interno dell'area di Dyatlov Pass

The Dyatlov Pass
Le montagne a nord degli Urali nelle vicinanze di Otorten sono tornate ad essere nuovamente accessibili ai numerosi escursionisti provenienti da varie parti del mondo. 
Tra queste sinistre montagne si trova il famoso Dyatlov Pass (tradotto dalla lingua Mansi significa la "Montagna dei morti") ove nel lontano mese di febbraio 1959 perirono in circostanze misteriose nove turisti russi sulle cui cause permane ancora il più fitto mistero. 
Ciò nonostante la montagna maledetta continua ad attirare migliaia di turisti e ricercatori provenienti da tutto il mondo i quali mettono a repentaglio la loro vita pur di cercare di risolvere il mistero che circonda il passo del Diavolo. 
Dal giorno in cui si verificò quella misteriosa tragedia altri fatti inquietanti si sono verificati all'interno di quell'area rimasta interdetta al pubblico per diverse decine di anni. Basta ricordare il mese di febbraio 2016 quando in prossimità del passo maledetto fu trovata morta una nativa della regione di Perm, che da sola si stava recando al vicino monastero buddista.
Un mese prima, fu trovato il corpo di in uomo di 47 anni, un residente della regione di Chelyabinsk, originario del Kazakistan, che, secondo alcune indiscrezioni, avrebbe vissuto a lungo e in totale solitudine in prossimità del passo Dyatlov. Durante l'estate dello scorso anno, i soccorritori locali dovettero intervenire per quattro volte di fila per soccorrere dei viaggiatori smarriti sempre nella stessa area. Ora le autorità hanno deciso di consentire l'accesso al passo Dyatlov solo a coloro che fossero in grado di completare in modo indipendente il trekking assumendosi le proprie responsabilità. Con la riapertura delle escursioni turistiche in questa remota e sinistra regione dobbiamo augurarci che non avvengano altre misteriose morti sulle quali sono state formulate innumerevoli teorie.
La solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai.
(Henry David Thoreau)

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.