sabato 22 aprile 2017

Si tratta veramente di una cometa l'oggetto visto attraversare lo specchio lunare?

cometa
Le comete sono spesso chiamate "palle di neve sporca" dagli astronomi. Tuttavia, varie missioni investigative come quelle condotte dalle sonde Giotto e Deep Impact, hanno permesso di rivelare che tali bolidi spaziali appaiono spesso anneriti e disseminati di crateri e profondi crepacci.
Circa un centinaio di anni fa, la teoria prevalente sull'origine di alcuni asteroidi era quella dei "detriti" altamente visibili tra i pianeti Marte e Giove facendo ipotizzare che fossero i resti di un pianeta precedentemente esploso.
Circa 40 anni fa, un giovane astronomo ed esperto in "meccanica celeste" (moti orbitali nello spazio) che all'epoca lavorava per conto del Naval Observatory degli Stati Uniti, il dottor Thomas Van Flandern notò qualcosa di particolare per quanto riguarda le orbite osservate in lunghissimi periodi di tempo da questi bolidi erranti che tendono a fare la loro prima apparizione proprio nel sistema solare interno. Ciò non spiega come possa un corpo celeste di tali dimensioni avvicinarsi al nostro satellite naturali senza gli astronomi possano anticiparne la traiettoria. Per questo motivo, molti ufologi è internauti simpatizzanti della questione extraterrestre si sono affrettati a dichiarare che lo strano oggetto immortalato mentre transitava dinanzi all'emisfero illuminato della nostra luna rappresenta la prova inconfutabile dell'esistenza di forme di vita aliena e ciò verrebbe supportato da questa sorta di cometa che potrebbe essere interpretata come un enorme veicolo spaziale immortalato nell'attimo in cui attraversava l'inquadratura di un potente telescopio situato nell'Oman. 
L'insolito oggetto scuro che ricorda una medusa è stato fotografato mentre si spostava gradualmente verso destra dell'inquadratura per poi scomparire definitivamente nel buio dello spazio.
Se fosse stato un meteorite o un fenomeno naturale, il bolide avrebbe dovuto muoversi in modo diverso e dare tempo agli scienziati di calcolarne la traiettoria e soprattutto il quadrante celeste da dove sarebbe dovuto provenire.
Non farti parlare addosso;anche tu puoi dare una mano a far sopravvivere questo Blog

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.