venerdì 12 maggio 2017

Angeli nello spazio

Angels in space
L'esperienza vissuta dai cosmonauti russi a bordo della stazione Salyut 7 ha spinto un ingegnere del progetto Hubble a rispolverare questa incredibile storia che sembra rasentare la scenografia di qualche film di fantascienza.Di solito, percepiamo gli angeli come delle eteree Entità in grado di librarsi tra le nuvole e manifestarsi con tutta la loro Gloria nei cieli sconfinati del nostro pianeta .Alcuni rapporti hanno dimostrato che tale convinzione potrebbe non essere così corretta perché i veri Angeli opererebbero da qualche parte ben oltre la nostra atmosfera terrestre. 
Essi vivono nello Spazio.
A sostenere questa incredibile teoria sono alcuni astronomi che con il telescopio Hubble continuano a monitorare tutto ciò che avviene nel nostro vicinato cosmico i quali si erano già' imbattuti in alcune immagini raffiguranti degli strani e radiosi esseri fluttuanti nel vuoto cosmico. 
In un rapporto del 1985, si apprende che sei membri dell'equipaggio russo operante a bordo della stazione spaziale sovietica Salyut7 avrebbero affrontato un'esperienza mistica che avrebbe cambiato per sempre la loro vita.
L'equipaggio cercò disperatamente e senza risultati di localizzare la fonte di una luminosa ed insolita nube di gas notata proprio nelle vicinanze della Stazione Spaziale russa. Ciò che notarono i cosmonauti fu l'improvvisa comparsa di una luce accecante che invase tutti i locali della stazione spaziale .
Un minuto più tardi, quando la luce scomparve, gli astronauti notarono qualcosa di stupefacente attraverso gli oblò. Ciò che videro i membri dell'equipaggio erano sette luminose silhouette che sembravano fluttuare al di fuori della stazione spaziale. Inizialmente, gli astronauti furono presi dal panico  sostituito subito dopo da una strana e piacevole sensazione di quiete. 
Questi luminosi umanoidi avevano dei volti splendenti e un sorriso rassicurante. Inoltre, i misteriosi esseri fluttuanti avevano dei corpi iridescenti e dall'aspetto antropomorfo nonostante fossero di dimensioni considerevoli. Sopra le loro teste sembrava aleggiare un radioso alone simile alle angeliche aureole raffigurate nelle sacre pitture Cristiane. Il gruppo di cosmonauti era convinto di trovarsi di fronte a delle angeliche Entità per cui decisero di relazionare l'accaduto ai loro superiori che da buoni comunisti presero tutto alla leggera . Cio' che accadde veramente nello spazio rimane ancora un mistero anche perché il governo russo era convinto che gli astronauti avevano sperimentato delle illusioni ottiche provocate dal freddo vuoto dello spazio, per cui gli scienziati ritennero di non occuparsi più di tanto su quanto riferito dai tre cosmonauti . 
Ciò non spiega l'improvvisa decisione del governo russo di riportare a terra le due squadre di cosmonauti i quali furono sottoposti a perizie psichiatriche e interrogatori attraverso i quali stabilire la loro salubrità mentale. 
Con sorpresa i risultati dimostrarono che gli astronauti godevano di ottima salute fisica ma soprattutto mentale. Se ciò che videro i cosmonauti era solo un'allucinazione collettiva, allora per quale motivo il rapporto dell'accaduto è stato immediatamente classificato come top secret? 
Ma soprattutto perché è stato imposto ai cosmonauti di non parlare con nessuno circa lo strano incontro avvenuto oltre l'orbita terrestre? Fortunatamente per loro, questo caso non è rimasto a lungo uno scomodo segreto visto che alcune indiscrezioni sono state fatte trapelare proprio da alcuni ex impiegati dell'agenzia spaziale russa. Molti teorici della cospirazione sostengono che queste Entità avrebbero stabilito dei costanti contatti con gli astronauti americani, ai quali sarebbe stato imposto l'obbligo di mantenere segrete le loro angeliche esperienze vissute nel gelido e desolato vuoto cosmico .

5 commenti :

  1. Salve, sono Mario B. del Centro Ricerche: il Centro
    mi autorizzà a postare articoli interessanti dove ritengo
    opportuno in maniera saltuaria. Il presidente, Alien, non verrà
    più nel sito. Distinti saluti, Mario B.


    Ufo: Donald Trump farà importanti rivelazioni? ecco le parole di un lobbista
    Interessante intervista a Steve Bassett unico lobbista negli USA che porta avanti le istanze concernenti la questione UFO, ecco le sue parole
    Andrea Senatore

    08 Maggio 2017, ore 18:51
    UFO Nasa
    UFO Nasa

    Steve Bassett ha dedicato gli ultimi 20 anni ad una campagna rivolta al governo degli Stati Uniti a cui lo studioso ha chiesto di mettere fine al cosiddetto �€œembargo della verità�€� che impedisce a chiunque di rivelare la verità sugli alieni e sulle loro visite al nostro pianeta, che sono presumibilmente messe a tacere dalle autorità. Attraverso il Gruppo paradigma di ricerca, il signor Bassett �¨ diventato l�€™unico lobbista registrato negli Stati Uniti a portare avanti istanze concernenti la cosiddetta questione UFO.



    Le parole di Steve Basset, unico l�€™obbista USA che porta avanti le istanze sugli UFO



    Nel corso di un�€™intervista esclusiva rilasciata al sito Express.co.uk, l�€™esperto ha spiegato il motivo per cui egli ritiene che importanti rivelazioni da parte del Presidente USA, Donald Trump, potrebbero essere dietro l�€™angolo. Bassett ha detto che vi sarebbero stati nel periodo che ha preceduto l�€™elezione del presidente Donald Trump, tre diversi segnali che gli hanno fatto pensare che la Casa Bianca stesse ammorbidendo il pubblico in attesa di lanciare una notizia che avrebbe potuto cambiare per sempre il mondo. I teorici del complotto ritengono che la verità su Ufo e visite aliene sia stata nascosta al mondo dal momento in cui nel luglio 1947 avvenne il presunto schianto di un disco volante a Roswell in Nuovo Messico.



    Ricordiamo che la leggenda narra di presunti cadaveri alieni che sarebbero stati trovati all�€™interno del �€œdisco volante�€�, con i resti portati via in una base militare top secret a causa dei timori che l�€™impatto della rivelazione avrebbe avuto sulla religione e sullo stato di diritto se la gente avesse saputo la verità. Bassett ha detto che il primo segnale che qualcosa potesse cambiare risale a 6 mesi prima delle elezioni quando Tom DeLonge, il cantante dei Blink 182, che ha un forte interesse per l�€™argomento, ha dichiarato: �€�il Pentagono mi ha avvicinato e mi vuole per aiutarli a diffondere informazioni top secret nel mondo�€™.



    Leggi anche: UFO: sorprendente avvistamento sopra il deserto della California


    Steve Basset lobbista di UFO

    Steve Basset lobbista di UFO



    Leggi anche: UFO: un nuovo avvistamento a Parigi solleva molti interrogativi, ecco il video

    segue parte 2 >>>

    RispondiElimina
  2. parte 2:
    Secondo Steve Basset, al musicista dei Blink 182 �¨ stato chiesto di realizzare un libro una fiction o un documentario per divulgare la verità. Le affermazioni di DeLonge sarebbero state successivamente dimostrate, quando l�€™email tra lui e il responsabile della campagna di Hillary Clinton, John Podesta, sono trapelate da Wikileaks durante la campagna elettorale.



    Il secondo evento, che dà a Steve Bassett speranza, sarebbe accaduto il giorno dopo la vittoria di Donald Trump. Il Lobbista ha dichiarato: �€œHo ricevuto un testo cifrato da qualcuno all�€™interno. �€�Ci sono persone all�€™interno del Dipartimento della Difesa che sono disposte a cooperare�€™. Egli �¨ convinto che se Hillary Clinton fosse realmente diventata Presidente degli USA avrebbe potuto rivelare l�€™esistenza degli alieni.



    Il terzo evento sarebbe avvenuto subito dopo l�€™elezione di Trump, quando la CIA ha annunciato che 13,5 milioni di file sulla storia della CIA, ricerca psichica, e UFO erano disponibile on line quel giorno.�€� Secondo il lobbista questo sarebbe stato un ultimo tentativo per divulgare le notizie prima dell�€™inaugurazione dell�€™amministrazione Trump. Per Basset comunque non sarà Trump a fare queste rivelazioni essendo considerato come un elemento �€�troppo pericoloso�€™ per gestire la verità. Dunque sempre secondo Basset dovremo aspettare il suo erede per poter finalmente ricevere conferma dell�€™esistenza di vita aliena nell�€™universo.

    fonti investireoggi.it



    NOTA AGGIUNTIVA: i nostri colleghi di Paradigna G, ci sembrano un pò delle banderuole che vanno dove tira il vento. Certo, se non saranno le Hillary, saranno magari i Trump, ma fino a quando Trump non farà dichiarazioni chiare ed eloquenti a favore della questione UFO, siamo e resteremo scettici. Centro Ricerche.

    RispondiElimina
  3. Sono stato il primo a dire che quelli di Paradigma sono dei para..... Tutta pubblicità come il libro che la Clinton aveva sottobraccio con Basset. Se uno vuol divulgare lo fa e basta non dice "se divento presidente..." Bentornato Alien...
    DeLonge si è fumato l'impossibile anche questo l'ho detto a gennaio. A furia di dire tra un mese, tra sessanta GG, ecc arriviamo al 3000.

    RispondiElimina
  4. Sempre Mario B. no Alien! Staremo a vedere i fatti che sono quelli che contano! Molto meglio contare sugli alieni, piuttosto che contare sui politici terrestri! Mario B.

    RispondiElimina