venerdì 5 maggio 2017

Gli alieni potrebbero benissimo essere delle macchine pensanti

Artificial intelligence
Se davvero ci sono civiltà aliene là fuori, non è detto che abbiano subito lo stesso stato di sviluppo che ha caratterizzato il percorso evolutivo del genere umano.
Delle civiltà aliene avanzate potrebbero essersi trasformate in "intelligenze completamente elettroniche."
Un'intelligenza Artificiale  (AI) potrebbe essersi progredita ad un ritmo che con le nostre attuali conoscenze risulterebbe incomprensibile. Tuttavia rimane la questione se tali macchine pensanti possano aver sviluppato una coscienza simile a quella umana e ciò farebbe di loro delle Entità immortali frutto del raggiungimento del più alto livello evolutivo oltre il quale sarebbe impossibile proseguire. Se un giorno le macchine pensanti dovessero prendere il sopravvento anche sul pianeta Terra, allo stesso modo come hanno fatto con gli altri, allora questo potrebbe accelerare un eventuale contatto con altre forme di vita aliena strutturate biologicamente.
Secondo Martin Rees, astronomo reale e Professore Emerito in Cosmologia e Astrofisica presso l'Università di Cambridge un contatto con gli extraterrestri risulterebbe impossibile qualora ci dovessimo manifestare con la nostra attuale struttura biologica . Ciò sarebbe fattibile solo in un'epoca in cui l'umanità non sarà più la stessa ma piuttosto una rete di intelligenze artificiali interconnesse tra loro. E' probabile che molti di noi guardano a questo nuovo mondo con un certo stato d'angoscia soprattutto coloro che credono nell'esistenza dell'anima. Qualora dovessimo diventare delle cibernetiche macchine pensanti e quindi dei post umani allora saremmo in grado di inoltrarci sempre più in profondità nello spazio e viaggiare verso altri mondi situati oltre il nostro sistema solare visto che i tempi impiegati per affrontare tali viaggi sono troppo grandi per le nostre attuali menti e corpi mortali. 
Per i futuri ed immortali cyborg, queste distanze diventeranno molto meno scoraggianti. Infatti, già adesso la NASA sta programmando delle missioni nello spazio profondo composte esclusivamente da robot autosufficienti. 
Sarà veramente questo il futuro degli esseri umani?
Una moltitudine di fattori hanno contribuito al nostro declino come specie, ad iniziare dal boom demografico al bioterrorismo fino al cattivo utilizzo della nostra attuale tecnologia, tutti fattori questi che hanno notevolmente indebolito l'umanità facendola diventare più vulnerabile che mai. 
Le macchine, però, possono facilmente sopravvivere a tali inconvenienti e quindi compensare le nostre debolezze umane e il decadimento biologico.
Se sei dei nostri sostienici con un caffe' macchiato

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.