giovedì 22 giugno 2017

Cosa ha visto veramente il vicesceriffo di Roswell?

 
Il quotidiano britannico The Mirror ha ottenuto un estratto da Philip Mantle, l'ex direttore nella ricerca presso il British Research Association. 70 anni di bugie e disinformazione sono trascorsi tra cui un abile Cover-Up Governativo che non ha impedito la fuoriuscita di alcune scomode indiscrezioni emerse durante un colloquio con il vicesceriffo Charles Fogus.
In esse, Fogus fornisce alcuni dettagli su ciò che ha visto con i propri occhi. 
Il Vice sceriffo Charles Fogus rivela di aver visto i resti di un disco volante e alcuni corpi di strani Umanoidi come quelli che abbiamo imparato a conoscere nei film di fantascienza. Tutto inizia quando Fogus insieme allo sceriffo Jess Slaughter giunsero nella località di Roswell per prendere in custodia eventuali prigionieri sopravvissuti allo schianto di una navicella sconosciuta. 
Secondo la versione ufficiale fornita qualche giorno dopo, lo strano oggetto non era altro che un pallone sonda della US Air Force che per uno strano motivo ha costretto la dislocazione di 300-400 militari ai quali fu impartito l'ordine di transennare l'area dello schianto. Il vicesceriffo ha affermato di aver preso in consegna e trasportato delle strane creature alte circa 5 piedi. 
Nonostante che gli strani corpi fossero stati coperti in modo maldestro, il vicesceriffo riuscì a notare comunque le esili gambe e i piedi di alcune di queste creature. La pelle era di un colore brunastro come se fosse stata esposta al sole troppo a lungo.Alla domanda se fosse stato in grado in grado di fornire altri dettagli sugli strani esseri e se avesse visto le loro teste, Fogus rispose: 
Sono riuscito a distinguere gli occhi di quegli esseri che sembravano quelli che spesso vediamo in televisione .”
Nel libro “History of UFO crash”, i ricercatori Don Schmitt e Kevin Randle sostengono che per quattro giorni consecutivi il radar militare aveva rilevato un oggetto volante non identificato nei cieli del New Mexico . 
La notte del 4 luglio 1947, il radar aveva stabilito che l'oggetto volante era sceso a circa 30-40 miglia a nord ovest di Roswell. In seguito,l'8 luglio, la RAAF emise un comunicato stampa, che fu immediatamente ripreso da numerosi organi di stampa statunitensi. In esso si leggeva:
Le numerosi voci riguardanti il ​​disco volante hanno trovato conferma nella giornata di ieri, quando l'ufficio d'intelligence del 509° gruppo bombardieri dell'Ottava Air Force e della Roswell Army Air Field, hanno avuto la fortuna di entrare in possesso di un autentico disco volante con la collaborazione di uno degli allevatori locali e dell'ufficio dello sceriffo della Contea di Chaves “. 
Ora, tutti conosciamo la leggenda di Roswell sulla quale si è detto un po' di tutto fino a diventare una paranoia sociale tanto da far sorgere qualche dubbio sull'autenticità' della vicenda. Le teorie su ciò che può essere precipitato in quelle desolate lande del Nevada sono molteplici e tra le più bizzarre. Una in particolare sostiene lo schianto di una capsula Sovietica nel cui interno vi erano i corpi deformati di alcuni prigionieri politici russi. 
Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

1 commento :

  1. Resta però il fatto che quella fu l'unica volta nella storia
    in cui un governo mondiale ammise la presenza dei dischi volanti.
    Anche se nei giorni successivi i giornali provvidero velocemente
    a "svuotare" la notizia /Gen. Ramey empties Roswell/.

    RispondiElimina

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.