mercoledì 14 giugno 2017

Lo scettico che credeva negli extraterrestri

Cosa ha indotto lo scienziato Allen Hynek a rivedere il suo innato scetticismo e avvicinarsi cautamente all'imbarazzante questione dei dischi volanti?
Come spiegare il suo improvviso cambiamento di rotta?
Lo scienziato Mark O'Connell afferma che la sua rivalutazione ufologica deriva essenzialmente da un graduale processo cognitivo punteggiato da una serie di eventi traumatici. Tutto iniziò quando fu incaricato dalla US Air Force di occuparsi dei cosiddetti UFO attraverso il Project Sign, tramite il quale ebbe modo di visionare un gran numero di rapporti raccolti classificati alcuni dei quali riconducibili ad avvistamenti di strani oggetti volanti misidentificati come fenomeni astrologici comete, fenomeni meteorologici, nubi lenticolari o palloni aerostatici. Tra tutti questi rapporti, il 20 per cento dei casi sono rimasti irrisolti. Nel corso degli anni, lo scienziato ha depositato una serie di relazioni classificate durante il suo periodo di docenza presso la Wesleyan University, nell'Ohaio. Cosa ha portato Hynek ad approcciarsi alla questione UFO?
In quegli anni, gli studi dell'Aeronautica furono rinvigoriti dall'arrivo di un nuovo comandante che all'epoca aspirava affrontare il fenomeno con una nuovo spirito critico nonostante che la gente comune continuasse ad inoltrare rapporti di incontri ravvicinati del terzo tipo. Tra questi il 20 per cento non sono stati ancora spiegati. Allen Hynek è meglio conosciuto dalla comunità scientifica per essere un prestigioso astronomo assunto dall'Ambasciata degli Stati Uniti nel 1948 con lo scopo di screditare le numerose segnalazioni di avvistamenti UFO. All'apice della sua carriera, Hynek ha deciso di interrompere la sua collaborazione con i suoi appaltatori governativi in modo da dedicare più tempo allo studio del fenomeno degli oggetti volanti non identificati . 
Nel 1973 attraverso uno studio scientifico il ricercatore avrebbe contribuito a fondare il Centro per gli studi sugli UFO, il cui progetto fu presentato alle Nazioni Unite in occasione di un suo discorso sui dischi volanti. 
Nel 1978 il ricercatore ha sostenuto che i numerosi "incontri ravvicinati" avrebbero ispirato il popolare film di Steven Spielberg attraverso il quale si può osservare una scena in cui dei piccoli alieni afferrano il tubo di Hynek e lo appiccicano sui loro nasi. A questo punto è difficile distinguere la finzione dalla realtà, che a volte sembra superare di gran lunga le fervide fantasie dei produttori cinematografici.

8 commenti:

  1. Per passare a queste posizioni deve avere avuto
    dall'ambiente accademico qualche bel "pestone"
    sull'alluce dei piedi.

    RispondiElimina
  2. Da Mario B. del Centro Ricerche. Post visti in rete e che rigiriamo anche qui. Distinti saluti-

    Alieni: ‘nasconderli è vitale per l’economia mondiale’, afferma un ufologo

    Secondo il dottor Steven Greer, i governi starebbero nascondendo la verità sugli alieni per evitare la diffusione dell’energia libera.

    immagine-del-dottor-steven-greer_1387805Il tema riguardante la vita aliena e gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati è qualcosa di estremamente delicato. Fino a questo momento nessun ente scientifico ha trovato prove riguardanti la vita extraterrestre all’interno del nostro Sistema Solare o addirittura, sul nostro pianeta. Eppure in tutto il globo migliaia e migliaia di persone denunciano avvistamenti di oggetti non identificati; tra questi, c’è anche chi giura di aver avuto incontri ravvicinati con esseri non umani.

    Ma perché i governi dovrebbero nascondere al mondo una verità così sconvolgente? Secondo Steven Greer, noto ufologo statunitense, il motivo principale sarebbe la loro avanzata tecnologia che permetterebbe di produrre energia infinita.

    Il dottor Greer è un ex medico di emergenza statunitense che ha praticamente mollato tutto per dedicare la sua vita alla ricerca di elementi per dimostrare la presenza degli extraterrestri sul nostro pianeta.
    La teoria aliena di Greer

    Steven Greer è convinto che i governi corrotti stiano facendo di tutto per tener nascosta la questione sulla tecnologia aliena [VIDEO], altrimenti tutto il sistema economico mondiale, basato principalmente sul petrolio, crollerebbe. Tuttavia, Greer ci tiene a sottolineare che è in corso una dura lotta al fine di riuscire a fare in modo che i governi possano divulgare la verità al grande pubblico.

    “Se oltre alla grande notizia di vita intelligente, sommiamo la tecnologia più distruttiva di tutti i tempi, è chiaro che questo diventa un problema macroeconomico. Ci sono persone all’interno dei governi che sanno, altre che non sanno nulla. Non importa chi sia il presidente o il direttore della CIA”, ha affermato l’ufologo.
    La sofisticata tecnologia aliena

    Secondo la sua teoria, se il mondo utilizzasse la tecnologia aliena, il petrolio, il gas e altri servizi diventerebbero praticamente inutili. Inoltre il sistema capitalistico mondiale crollerebbe se la gente potesse generare gratuitamente l’energia di cui ha bisogno. Un’altra questione da non sottovalutare, riguarda la sicurezza nazionale. Se un governo divulgasse una tale tecnologia potrebbe venire usata a scopo bellico mettendo a repentaglio l’intera umanità.

    Per gli scettici però, se è vero che esiste una sorta di “energia libera”, arriverà presto qualcuno che riuscirà a svilupparla; nasconderla non avrebbe senso dato che migliorerebbe la vita di tutti. Un punto sicuramente importante quello sollevato da Greer, che perlomeno permette di riflettere su come l’intera umanità abbia affidato la propria economia e crescita su una sostanza nera ed oleosa che è quasi esaurita. Quello che accadrà dopo si può solo provare a immaginare.

    Fonte: it.blastingnews
    Osservazioni: del Centro Ricerche#####, riteniamo che non sia per mantenere il segreto su una energia aliena a buon mercato e gratuita, non sarebbe deteminante! Le ragioni sono altre: mantenere lo status quo a tutti costi che e' basato solo una logica economica inerente solo al denaro e allo sfruttamento . Gli Et , non usano il denaro e mai lo hanno uato. Il contatto massimo finale con gli Et, determinerebbe la fine di tutte le strutture (il collasso totale) socioecononiche, di tutti i paesi, basate solo sul dinero che e' la rovina del pianeta! Con gli Et,fine di tutte le banche, fine di tutte le corruzioni, fine di ogni sfruttamento e ingiustizia dell'uomo sull'uomo,fine di tutti i poteri costituiti terrestri.
    UFO e alieni, fanno paura a tutta la logica nefasta che c'e' su questo pianeta e che fa comodo a molti!. Ma il tempo degli Et verra' di
    sicuro al 100% ...e allora....! Centro Ricerche######

    RispondiElimina
  3. Per l'energia libera ci aveva pensato il grande Tesla fatto passare x matto e morto in miseria

    RispondiElimina
  4. Ti contraddici quando prima dici che non sarebbe determinante svelare il segreto dell'energia a costo zero poi dici che preme tenere lo status quo dell'economia basata sul denaro, le banche e via dicendo. Ma fammi capire... Le banche fanno il bello e cattivo tempo con i miei e i tuoi risparmi o con i trilioni derivanti dalle fonti fossili?
    Quando e se arriveranno gli alieni ci sarà sempre una piramide sociale, forse più equa ma ci sarà sempre il Fantozzi di turno.
    PS Ricordiamoci dei due ricercatori italiani che stavano lavorando sulla fusione fredda con l'acqua di mare. Ops scomparsi. Non abbiamo bisogno di ET per migliorare è che siamo in un mondo di disonesti per questo non si rivelano ci tengono al libero arbitrio. Concetto questo presente in molte religioni...

    RispondiElimina
  5. Da Mario B. del Centro Ricerche: questi sono commenti da disfattisti su tutto quanto! Il nostro presidente,Alien, c'e' l'aveva su con voi e pesantemente; e ne' aveva tutte le ragioni,altrochè!!

    RispondiElimina
  6. Disfattisti o realisti?
    Comunque è bello avere idee diverse certamente non ti chiamerò sognatore. Ma poi che bello essere sognatori. L'umanità si è evoluta grazie a loro ma poi a comandare sono altri. Alla prossima.

    RispondiElimina
  7. Poi mi fa morire dal ridere quando dici post di altri siti che girano anche qui. Perché non è tutto un copia incolla? Voi mettete post vergini? Trump ha risposto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su internet e' tutto riciclato,anche i post che mette il webmaster del blog, ovvio! Trump, ha ben altri problemi da affrontare, sta rischiando chiaramente di fare molto presto la fine di Nixon! Il Centro Ricerche, aveva previsto in anticipo che nom sarebbe durato a lungo.Meglio se ci fosse stato chi era piu' favorevole alla tematica degli ufo, ovvio!
      Mario B. Distinti saluti

      Elimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.