domenica 4 giugno 2017

Vladimir Putin, il prescelto destinato a rivelare la presenza extraterrestre sulla Terra

Stephen Bassett, direttore esecutivo del Paradigm Research Group (PRG), ha trascorso una settimana in Russia nel tentativo di convincere Putin sull'importanza di sollevare quello che per molti è considerato un embargo informativo abilmente orchestrato dai poteri forti statunitensi da sempre ostili alla divulgazione extraterrestre che per forza di cose impedirebbe ai leader mondiali di divulgare alla comune gente di strada ciò che sanno veramente sulla vita extraterrestre. Secondo quanto riportato dal sito ovnihoje.comBassett, sarebbe l'unico lobbista degli Stati Uniti disposto a rivelare al mondo intero ciò che sa veramente in materia di divulgazione aliena e altre coperture governative che ormai sono entrate a far parte del folclore cospirazionista di stampo anglosassone . Egli è convinto che la verità sugli alieni è stata tenuta segreta proprio per evitare gravi sconvolgimenti religiosi e sociali. Fin qui nulla da eccepire visto che queste teorie sono roba vecchia appartenenti ad epoche in cui gli alieni, quelli cattivi, venivano visti come delle orripilanti e bavose creature divoratrici di carne umana . 
Nonostante le sue consumate teorie, Stephen Bassett è stato recentemente intervistato dai conduttori di un documentario russo durante una sua visita nella patria delle Matriosche Putiniane .Egli ha così dichiarato : Dal 1945, gli Stati Uniti e l'ex Unione Sovietica hanno speso più di 40 trilioni di dollari nel confrontarsi in inutili ideologie politiche ed economiche attraverso la conduzione di guerre virtuali strategicamente pianificate in tutto il mondo. Ciò avrebbe potuto rappresentare una grave minaccia per la razza umana. 
Fortunatamente il conflitto si è concluso senza devastanti e distruttive politiche di sterminio globali e ciò avrebbe giovato ad entrambi i contendenti armati di testate nucleari e ovviamente all'umanità intera. Anche se gli esseri umani continuano a distruggersi a vicenda coinvolgendo la biosfera in cui vivono, v'è una galassia traboccante di vita aliena in attesa di essere riconosciuta dai primitivi esseri umani. Una cosa è certa. La realtà extraterrestre permetterebbe di trascendere la politica, la religione, la razza e la guerra. 
L'embargo di questa ancestrale verità è stato del tutto inutile nonostante avesse ritardato il progresso della civiltà umana.Se solo volessero, i capi di stato potrebbero porre fine a questo embargo ossessivo , in qualsiasi momento e magari rispolverando e correggendo gli errori commessi in passato.Ciò che non vogliono capire i manutentori dell'embargo sulla verità è che non è più tempo di rigettare l'evidenza aliena ma piuttosto accettare e prepararsi per un mondo post divulgazione. Questo potrebbe avvenire solo se gli Stati Uniti, Cina e Russia, decidessero una volta per tutte iniziare un riallineamento politico e stabilire un nuovo percorso economico evitando di sprecare ulteriormente le risorse vitali della Terra. 
L'intervista, che andrà in onda in Russia nel mese di agosto 2017, Bassett vuole affrontare le varie implicazioni che potrebbero derivare nel momento in cui il presidente della Russia, Vladimir Putin, riconoscerà formalmente la presenza extraterrestre sulla Terra e su come la razza umana è stata condizionata direttamente da evolute intelligenze esterne la cui unica colpa è stata quella di farci ricordare che è giunta l'ora di ristabilire il naturale equilibrio con il mondo in cui viviamo e con l'intero vicinato cosmico. 
I teorici della cospirazione ritengono che questa potrebbe essere la prima volta che qualcuno intende affrontare questo argomento in modo serio soprattutto sapendo di avere gli occhi puntati della stampa russa.Il presidente russo, Vladimir Putin, potrebbe essere l'uomo destinato a fare la storia del mondo, annunciando che gli alieni intelligenti esistono e che continuano a visitare la Terra da epoche immemori .

6 commenti :

  1. Basset vuole affrontare tematiche che ((potrebbero)) derivare... Ergo: Soft disclosure di portata minima per la divulgazione, solo congetture e speculazioni a buon mercato...!

    Mejo de un panin de vetri se dixi qua de noi..

    Ma almeno dopo il senatore brasiliano che ha parlato di Nibiru in parlamento, ci stiamo lentamente avvicinando all Europa...

    #Clintonfakedisclosure
    #NSAFBICIAuseless
    #Putinlikealienbeforegay

    RispondiElimina
  2. da Mario B. del Centro Rcerche. Divulghiamo questa nota che abbiamo messo in altri siti e blog. -distinti saluti, Mario B

    .NOTA: S.Bassett, sta tentando altrove di ottenere quello che non e' riuscito in USA! Ma non e' questa la strada giusta. Avevamo consigliato a Bassett, di trovare uno stato come quello di Grenada che fosse pro-ufo e che fece e chiese una risoluzione sugli UFO all'ONU nel 1978. Magri potrebbe andare lo stato di S.Marino! Ma neanche Putin e' la persona giusta! Mosca e la Russia hanno troppo cose da nascondere sugli UFO! Centro Ricerche######

    RispondiElimina
  3. Grenada ha peso politico uguale a 0.
    Bassett continua a farsi pubblicità.
    Inutile andare a chiedere a destra e a manca. Quando sarà sarà.
    Hanno parlato senatori brasiliani, ministri canadesi, pseudo ex dipendenti NASA, ex astronauti, la moglie dell'ex primo ministro giapponese sostiene di essere stata rapita dagli alieni etc etc. Prove? Meno di zero.

    RispondiElimina
  4. PS: la cosa più simpatica di alcuni ufologi è quando attribuiscono a qualcuno una verità sconvolgente. Guarda caso questo qualcuno è venuto a mancare da poco!!! RIP

    RispondiElimina
  5. Putin, come Nino Manfredi nel film " Riusciranno i nostri eroi .... "
    alla vista di Alberto Sordi, sembra voler dire: Pure qui siete
    venuti a rompere...... .

    RispondiElimina
  6. Gli avrà offerto un caffè al polonio.
    Specialità della casa.

    RispondiElimina

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.