sabato 15 luglio 2017

Il mistero dell'enorme UFO avvistato dall'equipaggio di un aereo spia americano

Nel 1982 il Dipartimento della Difesa statunitense ha effettuato alcune indagini i cui file includono un rapporto dettagliato relativo a uno strano un avvistamento UFO avvenuto il 19 ottobre 1982.
I file declassificati si riferiscono a quanto accaduto ad un aereo RC-135 della US Air Force durante una missione di monitoraggio delle attività militari dei Sovietici. Era il periodo in cui la guerra fredda stava per finire e la cartina di ferro stava per crollare definitivamente sotto la spinta di nuove aperture verso il mondo occidentale con il quale Corbaciov intendeva relazionarsi . 
Il rapporto fa cenno ad un enorme oggetto volante intercettato mentre sorvolava il Mediterraneo orientale, ad un'altitudine di circa 35.000 piedi. 
I dettagli del documento mostrano che il personale britannico della RAF di stanza nella base di Troodos a Cipro, aveva intercettato una strana conversazione radio condotta tra alcuni piloti degli Stati Uniti impegnati in una serie di esercitazioni aeree. L'UFO è stato descritto dai piloti come un oggetto concavo munito di una grande quantità di luci lampeggianti. 
Ad avvalorare l'avvistamento sono i rilevamenti radar fatti dall'equipaggio di un aereo spia che in quell'occasione si stava avvicinando da sud. Un team di circa 28 piloti e personale di terra tra cui i due piloti dell'aereo spia si sarebbero resi testimoni dell'avvistamento di un gigantesco oggetto circolare. Per arginare una potenziale minaccia aerea, furono fatti decollare da una portaerei due F-14 della Marina degli Stati Uniti i cui piloti riferirono che una volta raggiunto l'obiettivo quest'ultimo non fece nulla per eludere gli intercettori statunitensi anzi proseguì il suo volo fiancheggiando indisturbato la costa nordafricana. L'incidente durato 90 minuti è stato monitorato dalla squadra di una stazione radar situata nel mediterraneo.  Purtroppo non sono stati forniti altri dettagli di questo strano incontro ravvicinato probabilmente perché la questione riguardava la dislocazione di alcune squadre aereonavali impegnate nel mediterraneo orientale. In occasione di una conferenza, David Clarke, giornalista e critico del folclore UFO, ha rivelato alcuni interessanti dettagli circa lo strano avvistamento.
"Abbiamo il forte sospetto che l'UFO non era altro che un curioso effetto ottico, un miraggio erroneamente interpretato dalle luci provenienti dalla costa israeliana e dal Libano".

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.