sabato 5 agosto 2017

È davvero impossibile stabilire un contatto con i rappresentanti di altri sistemi stellari?

Questo è uno dei tanti interrogativi che da sempre hanno turbato le coscienze individuali e accompagnato il percorso evolutivo del genere umano.
Veramente una bella domanda questa nonostante nessuno sia riuscito a fornire una definitiva e rassicurante risposta seppur parzialmente esaustiva. 
L'ascolto dei rumori provenienti dal cosmo ha permesso ad alcuni scienziati di conseguire interessanti risultati che approssimativamente potrebbero spiegare quei fenomeni fisici che per alcuni decenni non hanno fatto altro che inculcare nella gente comune la presunzione di conoscere tutti i segreti dell'universo . 
La cosa interessante è che allo stato attuale continuiamo a ricevere degli strani segnali, il cui contenuto potrebbe essere interpretato come una sorta di segnale morse inviato sulla Terra da avanzate civiltà desiderose di stabilire un rudimentale contatto con quelli che a livello cosmico sono considerati dei primitivi terricoli generati da una serie di fortuite combinazioni ambientali. 
Come reagirebbe l'umanità se di punto in bianco dovesse intercettare accidentalmente un autentico messaggio radio di fattura extraterrestre? Inizialmente un evento di tale portata potrebbe suscitare solo un comprensibile scetticismo non solo tra la stragrande maggioranza della popolazione globale ma anche all'interno della stessa comunità scientifica.
Le ragioni di questo scetticismo sono molteplici che in qualche modo potrebbero essere motivate da questioni puramente pratiche fino a sconfinare su complesse tematiche riguardanti la sfera sociale. Bisogna riconoscere che l'enorme distanza che separa le innumerevoli stelle e la limitata velocità di propagazione di un ipotetico segnale radio andrebbe a scapito della possibilità di instaurare una sorta di comunicazione con intelligenze di molto superiori a quelle terrestri. L'aspetto sociale è espresso nel timore che abbiamo degli alieni solo perché non sappiamo niente sulle loro vere intenzioni e se veramente potrebbero rappresentare una seria minaccia per l'intero genere umano sempre più indaffarato a competere con pericolose intelligenze artificiali. 
Qualora dovessimo stabilire un contatto extraterrestre potremmo correre il rischio di firmare la nostra stessa condanna a morte. Alcune trattative interstellari sarebbero state condotte negli anni 60-70 da alcuni prestigiosi scienziati Sovietici. A quell'epoca il programma del Deep Space Communication Complex permise di inviare verso Venere una serie di semplici messaggi utilizzando il codice Morse terrestre e questo è già di per se ridicolo. Successivamente, gli scienziati ritennero opportuno inoltrare dei messaggi spaziali molto meno complicati in modo da renderli comprensibili ad ipotetici traduttori interstellari . A quell'epoca gli esperti tentarono anche di progettare un linguaggio speciale destinato a favorire una sorta di comunicazione interstellare, cosa che non è mai avvenuta,almeno uffiicialmente.

Nessun commento :

Posta un commento

Anche con un centesimo di € potrai aiutare questo Blog a sopravvivere

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.