domenica 6 agosto 2017

La connessione aliena di Nikola Tesla

Il principio che governa il funzionamento di quasi tutti gli apparecchi elettrici intorno a noi è stato formulato da un singolo individuo e precisamente da un elettricista serbo di nome Nikola Tesla.
Visto che lo stesso principio governa la fisica dell'intero universo da chi è stato ispirato il famoso genio dell'elettricità a costo zero?
Come figlio di un prete, il giovane Tesla era particolarmente interessato alle scienze, in modo particolare alla fisica. Dopo essersi iscritto all'Università tecnica di Graz (Austria),e frequentato corsi di ingegneria elettrica fino al 1878, Tesla si rese conto di quanto fosse imperfetta la macchina su cui stava lavorando e la scarsa applicabilità in tutto il mondo di energia elettrica a costo zero. 
Per questo motivo, decise di risolvere questo spiacevole equivoco e fare in modo che tutta l'umanità avesse potuto beneficiare di questa preziosa risorsa energetica. A soli tre anni dalla laurea, Tesla è riuscito ad esporre i principi che governano il campo magnetico rotante, eliminando così l'ultimo ostacolo che separava l'umanità dalla diffusa introduzione di energia libera. 
Tuttavia, l'idea postulata da Tesla non fu mai riconosciuta in patria né tanto meno in Francia per cui il giovane inventore si vide costretto a trasferirsi in America. Nel corso dei successivi sei anni, Tesla riuscì a brevettare un motore asincrono (un anno prima della realizzazione del meccanismo Dolivo-Dobrovolsky), un generatore sincrono e trasformatore ad alta frequenza. 
A partire dal 1900, Tesla ha iniziato una serie di esperimenti attraverso i quali trasferire a livello globale dell'energia senza fili. Per questo motivo, lo scienziato decise di allestire un suo laboratorio ove sperimentare le sue affascinanti teorie . In una breve intervista alla stampa, Tesla affermò che le sue scoperte gli avrebbero consentito di trasmettere energia elettrica su lunghe distanze, e, se necessario, illuminare le basi scientifiche dislocate al Polo Nord. 
Notevoli sarebbero state le ripercussioni globali qualora le scoperte scientifiche di Tesla fossero diventate di pubblico dominio e non segretate dalle agenzie governative statunitensi messe sotto pressione dai poteri forti e dalle lobby petrolifere. Gli esperimenti condotti da Nicola Tesla sono entrati a far parte della leggenda nonostante l'embargo informativo pianificato a tavolino dalla comunità scientifica attraverso il quale mettere in discussione gli straordinari risultati ottenuti dal genio serbo, che in qualche modo avrebbe scoperto come costruire e alimentare un disco volante, un segreto progetto ripreso qualche anno più tardi dagli scienziati nazisti e subito dopo da quelli statunitensi. 
Che fine hanno fatto tutti gli appunti scientifici e gli enigmatici bozzetti disegnati da Tesla? I ricercatori moderni saranno mai in grado di ripetere l'esperienza del grande genio? Sarà possibile creare finalmente un' energia libera ed inesauribile da trasmettere senza fili in tutti gli angoli della Terra? 
Probabilmente nel prossimo futuro, avremo modo di scoprirlo direttamente e sperimentare di persona la tecnologia sviluppata da Tesla con tutti i suoi benefici e ripercussioni negative che potrebbero avere sull'intera umanità.

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.