domenica 1 ottobre 2017

La Torre di Tesla dietro ai luminosi fenomeni elettromagnetici?

 
Molti sostengono che le strane luci apparse durante gli ultimi grandi terremoti potrebbero essere state generate dalla fantomatica Torre di Tesla, un ripetitore WiFi dispensatore di energia pulita ma soprattutto gratuita il cui progetto sarebbe stato boicottato negli 40 dai poteri forti degli Stati Uniti.
La comunità scientifica, tuttavia, ha spiegato che questo fenomeno luminoso deve essere attribuito alle molecole presenti nell'atmosfera terrestre che unitamente all'attrito generato dalle faglie tettoniche favorirebbero la materializzazione pizoelettrica di incandescenti globi volanti. 
Ovviamente i seguaci delle teorie della cospirazione la pensano diversamente visto che per loro, gli strani fenomeni luminosi, potrebbero essere provocati dagli esperimenti condotti in gran segreto attraverso la tecnologia HAARP che in qualche modo si sarebbe ispirata alla famosa Torre di Tesla, un avanzato dispositivo progettato dal famoso inventore serbo con lo scopo di far rimbalzare le onde elettromagnetiche nella ionosfera e quindi dirottarle in varie parti del pianeta. 
Secondo questa ipotesi, molti dei disastri naturali che si sono verificati negli ultimi anni sarebbero strettamente legati a questa misteriosa arma ad alta frequenza (HAARP) un segreto progetto portato avanti dall'American Air Force e della Marina statunitense attraverso il quale studiare la ionosferaI in modo da poterla sfruttare per scopi militari. 
Sviluppato nello stato dell'Alaska, negli Stati Uniti, il programma continua a generare controversie tra i suoi detrattori, che lo accusano di essere il vero responsabile dei recenti e violenti uragani che il 7-8-9 settembre hanno devastato le coste orientali degli Stati Uniti e quelle delle isole caraibiche. 
Tale tecnologia potrebbe stare dietro al terremoto di magnitudo 8,1 che il 7 settembre ha colpito la costa meridionale del Messico. Le luci del terremoto rappresentano  un fenomeno così insolito che rischia di confinare con il mito della ingegnerizzazione dell'ecosistema terrestre .
Nonostante che le prime segnalazioni di luci ballerine risalgono all'89 aC, esse hanno continuato a manifestarsi nel corso dei secoli. Tali fenomeni luminosi sono stati osservati nel 2009 in occasione del terremoto dell'Aquila e nel 2016 nei cieli di Wellington, Nuova Zelanda.

Nessun commento:

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.