giovedì 12 ottobre 2017

L'apertura di una gigantesca voragine nel continente Antartico

Da sempre il continente Antartico ha affascinato gli studiosi di mezzo mondo che vedevano on questa sconfinata distesa bianca il vaso di Pandora l'interno del quale avrebbero potuto nascondersi ancestrali segreti.
Si è detto un po' di tutto sui misteri dell'Antartide, dalla presenza di segrete basi naziste fino all'esistenza di complesse gallerie artificiali create dagli alieni per occultare i loro avanzati avamposti. Questa non è la prima volta che dei grossi fori sono stati visti aprirsi sulla calotta ghiacciata dell'Antartide. 
Uno dei primi ad aver attirato l'attenzione degli studiosi è quello apertosi negli anni '70 quando il fenomeno era ancora poco conosciuto. Nei successivi decenni altre misteriose voragini sono state rilevate dai satelliti artificiali tra cui gigantesche fratture continentali e il distacco di iceberg di notevoli dimensioni. 
Ciò ha portato gli scienziati ad ipotizzare la presenza di estesi giacimenti d'acqua calda che dalle profondità Antartiche verrebbe spinta verso la superficie ghiacciata provocando la spaccatura degli spessi strati di ghiaccio. 
Ora, a far notizia è l'apertura in Antartide di un'ennesima voragine individuata un mese fa dalle fotocamere satellitari controllate da una squadra composta da scienziati dell'Università di Toronto e dagli esperti di un progetto per l'osservazione e modellazione del Carbonio presente nell'Oceano Meridionale (SOCCOM). 
Molti attribuiscono l'apertura delle gigantesche foibe agli effetti devastanti provocati dal surriscaldamento globale che negli ultimi due anni sta letteralmente cambiando la morfologia del continente bianco. Attualmente i ricercatori del progetto SOCOM stanno conducendo una serie di studi su questa ennesima apertura i cui risultati potrebbero confermare che qualcosa di grave si starebbe verificando nelle profondità dell'Antartide. 
La migliore ipotesi formulata finora è che della calda acqua salata presente sotto la superficie ghiacciata sia riuscita a farsi strada attraverso lo strato più freddo di acqua dolce che solitamente scorre in prossimità della calotta glaciale.

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.