giovedì 25 gennaio 2018

La caccia agli alieni continua

OumuamuaLa NASA ora progetta di cercare segni di vita extraterrestre sul pianeta nano Cerere.
Gli scienziati intendono dirottare la sonda Dawn il più vicino possibile alla superficie di Cerere in modo da studiare meglio ciò che sta dietro alle misteriose luci che appaiono sporadicamente all'interno del cratere di Occador sulle quali gli esperti non sono riusciti ancora a fornire una spiegazione accettabile.
Bisogna tenere presente che queste strane luci non solo sono state individuate all'interno del cratere Occador ma anche in altre aree inesplorate di Cerere e questo grazie alle avanzate apparecchiature fotografiche montate a bordo della sonda Dawn. Ora, un nuovo e misterioso corpo celeste ha fatto il suo recente ingresso nel nostro sistema solare. 
L'oggetto interstellare, Uummuamua, dall'insolito aspetto allungato è apparso nel nostro sistema solare poche settimane fa. Dopo aver osservato un'orbita molto insolita intorno al nostro sole, ha accelerato in modo repentino per poi uscire nuovamente dal nostro sistema solare. 
La sorpresa degli astronomi è dovuta al fatto che Oumuamua è il primo oggetto interstellare ad essere stato osservato all'interno del nostro sistema solare. 
La sua strana traiettoria ha fatto sospettare l'arrivo nel nostro sistema solare di un gigantesco veicolo spaziale extraterrestre controllato artificialmente. Pochi giorni fa sono state fatte nuove scoperte sul misterioso oggetto interstellare Uummuamua. Alcune settimane, dopo che la NASA aveva annunciato la sua intenzione di continuare la ricerca di alternative forme di vita extraterrestre sulle lune di Giove e Saturno, il pianeta nano Ceres ha attirato nuovamente l'attenzione dei ricercatori. 
Per esplorare i grandi corpi celesti presenti all'interno della fascia degli asteroidi, la NASA ha lanciato la missione Dawn nel 2007. Da allora, questa sonda di ricognizione sta operando attorno a Vesta che Cerere. Durante il suo primo volo nel mese di gennaio 2015, sono state catturate una serie di panoramiche molto interessanti della superficie del pianeta nano. 
Cerere si trova nella fascia degli asteroidi tra i pianeti Marte e Giove e ha un diametro di 945 km. 
Non si spiega perché sulla sua superficie compaiono regolarmente degli strani luccichii, i quali possono essere facilmente visti nelle immagini inviate dalla sonda Alba. 
Alcuni ricercatori della NASA hanno dichiarato che queste strane luci ricordano molto quelle emesse dalle grandi città sulla Terra quando vengono osservate dallo spazio nelle ore notturne.

1 commento:

  1. Dal Centro Ricerche######;

    queste pseudo-ricerche della NASA, sono solo fumo negli occhi!
    La Nasa, sa benissimo che gli Et sono nei pressi di questo pianeta da tempo e non solo: sono pure sulla Terra da tempo!!! Centro Ricerche#####

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.