giovedì 18 gennaio 2018

Strane scariche elettriche rilevate sull'Antartide

electric blue clouds on the Antarctica
Qualcuno aveva ipotizzato l'apertura di portali inter-dimensionali sull'Antartide e addirittura la sperimentazione di segrete armi climatiche.I ricercatori che hanno studiato delle spettacolari nuvole nottilucenti apparse recentemente nei cieli dell'Antartide hanno scoperto inaspettate connessioni tra questo luminoso fenomeno atmosferico e alcune stranezze meteorologiche rilevate a migliaia di chilometri di distanza dal continente antartico. 
Secondo gli esperti questa è la stagione delle nuvole nottilucenti che fanno dell'Antartide una sorta di generatore elettrico i cui bagliori possono essere visti anche dallo spazio. Secondo la NASA, le nuvole nottilucenti sono da considerarsi le  più alte della Terra, incastrate tra la Terra e lo spazio a 50 miglia di quota in uno strato dell'atmosfera chiamato mesosfera. 
Queste nuvole composte essenzialmente da cristalli di ghiaccio, sono ricoperte da sottilissimi detriti rilasciati dalle meteore che dopo essersi disintegrati nel loro interno, fanno si che le nubi emanino un intenso bagliore di colore azzurro brillante e questo per via della riflessione della luce solare.
In questo particolare periodo dell'anno, il vapore acqueo estivo tende a salire negli alti strati dell'atmosfera dell'Antartide, fornendo l'umidità necessaria per la formazione ai confini dello spazio di spettacolari nuvole ghiacciate. 
La luce solare che splende attraverso esse tende a produrre dei bellissimi bagliori azzurri, che possono essere facilmente osservati da quote molto elevate. Secondo la NASA,la formazione di queste strane nubi sull'Antartide, potrebbe far luce sul clima insolitamente freddo che attualmente stanno sperimentando gli americani che vivono sulla costa orientale. Per monitorare lo spettacolare fenomeno atmosferico la NASA ha deciso di ricorrere alle sofisticate attrezzature elettroniche montate a bordo della sonda spaziale AIM .

1 commento:

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.