giovedì 15 marzo 2018

Il 18 marzo, la Terra sarà esposta a una potente tempesta magnetica

 
Il 18 marzo gli esperti hanno previsto una potente tempesta magnetica che potrebbe colpire quelle  persone particolarmente suscettibili  agli effetti dovuti all'esposizione prolungata a  potenti   flussi elettromagnetici. 
Vale la pena notare che una serie di malesseri fisici potranno essere percepiti tra il 14 e il 18 marzo 2018. A causa della forte attività solare, una quantità significativa di plasma verrà rilasciata nello spazio. 
Inoltre, non è escluso che il fenomeno naturale possa influire negativamente sul corpo umano, oltre a determinare delle interruzioni o malfunzionamenti delle apparecchiature elettroniche, di telecomunicazioni e dei rispettivi sistemi di alimentazione. Basta ricordare ciò che accadde in Canada qualche anno fa, quando a seguito di una forte attività solare, si registrò il blackout e l'incenerimento di un gran numero di trasformatori e la perdita di controllo di alcuni satelliti che rischiarono di rientrare pericolosamente nell'orbita terrestre. 
Gli esperti avvertono che alcuni individui potranno accusare dei fastidiosi mal di testa, ansia e forti stati di stress e questo soprattutto tra quelle persone sofferenti di malattie croniche e cardiovascolari.

5 commenti:

  1. Anche gli psicolabili devono stare attenti. Rischiano di perdere anche quei pochi neuroni buoni. A buon intenditor poche parole...

    RispondiElimina
  2. Ciao, io ho il cervello del mostro di Frankestein, abnorme... e pieno di buchi dunque i raggi solari li attraverseranno.
    Scherzi a parte di tempeste ce ne sono sempre e tutte catastrofiche secondo molte fonti e siamo sempre qua...
    Vedremo...

    RispondiElimina
  3. Che aggiungere a quello che hai scritto? Nulla tutto condivisibile.

    RispondiElimina
  4. Dal Centro Ricerche@@@@@@:

    di notizie simili ne saltano fuori a iosa e poi non succede un bel niente. Al lupo al lupo... come quelli che paventano minacce aliene inesistenti. Centro R.

    RispondiElimina
  5. Per la fisica quantistica..sappiamo che esistono correlazioni la dove pensavamo non ci potessero essere,percio se un giorno mi dicessero che la luce del big bang,ed il suo massimo frutto,la coscienza (umana soprattutto) avessero correlazione, non mi stupirei che avanzassero un correlazione fra la luce piu densa del sole ,I flare, ed la apertura o cambiamento di coscenza nelle persone,avessero una "qualche tipo" di correlazione....

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.