lunedì 12 marzo 2018

Il contatto con un metallo alieno e i suoi devastanti effetti

Il New York Times ha recentemente svelato il segreto "Programma per l'identificazione avanzata delle minacce aerospaziali" inteso come uno studio da condursi approfonditamente sul controverso fenomeno UFO.
Si tratta del tanto discusso programma multimilionario condotto dal Pentagono tra il 2009-2012. 
Nell'inchiesta del New York Times e' stata inclusa una dichiarazione molto interessante sul vero scopo del programma classificato che mirava ad ascoltare le testimonianze rese dai numerosi testimoni di avvistamenti UFO e i collaterali effetti fisici conseguenti a un loro contatto con metalli sconosciuti di natura extraterrestre. Il New York Times ha inoltre pubblicato una serie di particolari relativi all'improvvisa interruzione del sopracitato programma. 
'Effetti fisici' è un termine molto interessante per descrivere ciò che dei presunti materiali extraterrestri avrebbero provocato su alcuni testimoni, vittime inconsapevoli di pericolosi incontri ravvicinati del tipo radioattivo. 
Ciò significa che il materiale alieno sarebbe in grado di provocare serie alterazioni genetiche nell'essere umano. Spesso, tali effetti possono significare fastidiosi sintomi quali nausea, disorientamento, eruzioni cutanee, problemi alla vista, disturbi del sonno e dell'umore.
Tali detriti sono considerati come degli "artefatti fuori luogo e fuori tempo" i quali non dovrebbero esistere sulla Terra. Apparentemente sono oggetti che a prima vista sembrano nonprovenire dal nostro passato o presente, né quantomeno dal nostro pianeta. 
L'esposizione a questi misteriosi oggetti rappresenta il prematuro contatto con una futuristica tecnologia aliena che per alcune persone può' significare qualcosa di così sconcertante che sarebbe opportuno non farne cenno con nessuno. 
Cime precedentemente accennato,alcuni di questi metalli alieni sarebbero in grado di alterare la struttura genetica degli esseri umani nel momento in cui vengono esposti a pericolose radiazioni non meglio classificate. Inoltre, il tabloid britannico riferisce che la Bigelow Aerospace ha ottenuto un contratto per "modificare in modo speciale" delle apposite strutture di contenimento allestite a Las Vegas in modo da ospitare frammenti di oggetti volanti non identificati e materiali spaziali caduti accidentalmente sulla Terra.
Una delle possibili ragioni per cui il governo ha ingaggiato la Bigelow per "modificare" tali edifici potrebbe essere quella di contribuire nel proteggere tutti coloro che hanno avuto la sfortuna di esporsi e interagire con del pericoloso materiale extraterrestre .
Non è la prima volta che tale avversione o repulsione a tali metalloidi alieni è stata segnalata dalla comunità scientifica.

2 commenti:

  1. da quando il New York Times è un tabloid britannico?

    RispondiElimina
  2. Dal Centro Ricerche######
    NEWS
    Rai MORTO LO SCIENZIATO
    STEPHEN HAWKING

    L'astrofisico di fama mondiale Stephen
    Hawking è morto a 76 anni nella sua ca-
    sa a Cambridge.

    Hawking, malato di Sla,non è stato solo
    un grande fiico, matematico, cosmologo
    e astrofisico, ma la sua vita e la sua
    carriera hanno ispirato film per la tv
    e il cinema, compreso "La Teoria del
    tutto" diretto da James Marsh, adatta-
    mento della biografia scritta dalla ex
    moglie e madre dei suoi 3 figli Lucy,
    Robert e Tim. Lo scienziato, nato a
    Oxford l'8 gennaio del 1942, è noto so-
    prattutto per i suoi studi sui buchi
    neri, sulla cosmologia quantistica e
    sull'origine dell'universo.

    Osservazioni: al di laì delle sue indubbie scoperte scientifiche che aveva fatto, l'unica pecca erano le idee sbagliate sulle pseudo-minacce aliene. Le minacce aliene la' fuori nell'universo non ci sono e non sarebbero neanche tollarate dai veri ET. La sua scomparsa, spiana la strada verso una visione piu' ottimistica e positiva delle civilta' e intelligenze aliene esistenti nel nostro sterminato Universo. E magari di Universi c'e' ne' sono anche altri! Centro R.

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.