giovedì 1 marzo 2018

Qualcosa di misterioso sta sciogliendo la calotta antartica

calotta antartica
Sono anni che continuano a circolare voci di un'antica città sepolta sotto gli eterni ghiacciai Antartici, teoria questa particolarmente apprezzata dai sostenitori della cospirazione globale e persino da alcuni scienziati i quali non escludono a priori che il continente bianco possa nascondere delle tracce riconducibili alla leggendaria civiltà perduta di Atlantide la cui esistenza sarebbe "confermata" da un'antica cartografia antartica meglio conosciuta come la mappa di Piri Reis, compilata nel lontano 1513 da un ammiraglio turco. In essa si può distinguere chiaramente il profilo della costa antartica ancor prima che venisse scoperta dagli esploratori moderni. Recentemente, sulla rete sono state pubblicate delle panoramiche aeree in cui si può notare una struttura di notevoli dimensioni seminascosta sotto la calotta glaciale dell'Antartide la quale sarebbe emersa all'improvviso a seguito dei recenti cambiamenti climatici. La struttura è lunga 300 metri, larga tra i 30 e i 50 metri mentre le pareti sembrano sprofondare per 10 metri dalla superficie. 
Dalle immagini satellitari risulta alquanto difficile determinare la natura della misteriosa struttura individuata all'interno del canyon glaciale. Ovviamente non mancano coloro che sostengono che la strana anomalia potrebbe non essere naturale, forse una vecchia base o un antico insediamento costruito molto tempo fa, quando l'Antartide non era ancora un contingente ghiacciato. 
Se si osserva più da vicino, si può notare chiaramente che l'anomalia non è affatto naturale ma piuttosto una crepa formatasi artificialmente nel ghiaccio millenario a seguito di una forte fonte di calore sprigionatasi dal sottosuolo. Queste sono le coordinate per chi volesse osservare meglio la misteriosa apertura: 69 ° 53'42.03 "S 38 ° 42'22.02" E

Nessun commento:

Posta un commento

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.