sabato 21 aprile 2018

Quando un pilota argentino fu avvicinato da due UFO


Se gli ET dovessero risultare biologicamente diversi da noi primitivi terrestri e in grado di vivere in ambienti inospitali per gli esseri umani, allora viene da pensare che potrebbero avere obiettivi del tutto diversi da quanto teorizzato finora e questo proprio per la loro elevata conoscenza scientifica che gli costringerebbe ad avere criteri radicalmente diversi nel valutare il successo ottenuto dalle loro conoscenze.
In questi ultimi anni sono stati segnalati numerosi casi di piloti di aerei che in ripetute occasioni hanno avuto modo di catturare strane anomalie luminose proprio lungo le rotte riservate esclusivamente al volo di aerei militari e commerciali. Per questo motivo, il sito extranotix ha voluto pubblicare un video del 2016 che chissà per quale motivo è passato inosservato ai ricercatori UFO fino a quando qualche esperto non ha deciso di farlo diventare un argomento di discussione. Si tratta di un avvistamento UFO che ha visto protagonista un esperto pilota argentino che è riuscito a filmare dalla cabina del suo aereo privato due incredibili oggetti volanti mentre incrociavano a forte velocità la rotta seguita dal suo aereo. È difficile determinare la forma e la struttura effettiva dei due oggetti, e questo per via della scarsa qualità del video originale acquisito su un dispositivo cellulare e dalla visuale in cui è stato ripreso. 
Anche lo spazio aereo argentino in cui è avvenuto l'incontro ravvicinato e il nome del pilota sono tuttora sconosciuti. Ci troviamo di fronte alla sperimentazione di innovativi e pericolosi droni militari? E se fossero effettivamente delle sonde inviate sul nostro pianeta solo per monitorare le pericolose attività' del genere umano sul già' precario ecosistema terrestre?

2 commenti:

  1. Dal Centro R.:

    Un post da esopolitica da leggere con interesse su segnidalcielo: Gli Extraterrestri potrebbero “distruggere” la Razza Umana per proteggere altre civiltà galattiche

    http://www.segnidalcielo.it/gli-extraterrestri-potrebbero-distruggere-la-razza-umana-per-proteggere-altre-civilta/


    nota osservativa: Gli Et, non intendono disruggere ne' il pianeta ne' la razza umana. Se lo volevano fare, lo potevano realizzare centinaia o anche migliaia di anni orsono. Sappiamo, da info anche dai nostri ET, da quanto tempo vengono con date precise e da dove provengono. Hanno sempre sorveglato questo pianeta e se sara' necessario potrebbero un domani intervenire in maniera definitiva. Possiamo accettarli e cambiare il nostro mondo, diversamente, di speranze ve ne' saranno poche! Centro R.

    RispondiElimina
  2. Dal Centro R.:

    ESOPOLITICA: iL RAPPORTO COMETA. Ovverosia, come
    dimostrare che gli UFO esistono!

    Rapporto COMETA
    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


    Il Rapporto COMETA rappresenta un documento non ufficiale prodotta da un'associazione privata francese sul fenomeno UFO.
    Indice

    1 L'associazione COMETA
    2 Il rapporto COMETA
    3 Parere degli ufologi
    4 Critiche
    5 Note
    6 Collegamenti esterni

    L'associazione COMETA

    L'associazione COMETA (COMité d'ÉTudes Approfondies) è un'associazione privata senza fini di lucro. È stata ufficializzata nel 1999, ma è in attività dal 1996. La presiede il generale dell'esercito francese Denis Letty. L'associazione intende sensibilizzare l'opinione pubblica francese sul fenomeno degli UFO e di studiare le possibili conseguenze del fenomeno sulla difesa nazionale. È composta da membri dell'IHEDN (Institut des hautes études de la défense nationale), tra i quali:

    Michel Algrin, Ph.D.di scienze politiche;
    Pierre Bescon, ingegnere generale dell'esercito;
    Denis Blancher, commissario generale della polizia nazionale del ministero degli interni;
    Jean Dunglas, ingegnere generale onorario del Genio Rurale dell'Acqua e delle Foreste;
    Bruno Le Moine, generale delle Forze Aeree;
    Françoise Lépine, della Fondazione per gli Studi della difesa;
    Christian Marchal, ingegnere in capo dell'École des mines, direttore di ricerca presso l'Office national d'études et de recherches aérospatiales (ONERA);
    Marc Merlo, vice ammiraglio;
    Alain Orszag, fisico, ingegnere generale dell'esercito

    Il rapporto COMETA

    La relazione, dal titolo “Rapport COMETA: a quoi doit-on se préparer?” fu redatta basandosi sui dati pervenuti dalla Gendarmeria nazionale, dalle Forze Armate e dal SEPRA l'organismo del CNES che si occupava del fenomeno UFO.

    Scopo del Rapporto era quello di studiare scientificamente il fenomeno UFO valutandone gli aspetti relativi alla reale consistenza, al nostro coinvolgimento con esso, all'origine ed al fine.
    Parere degli ufologi

    Per vari ufologi, il documento costituisce una grande sfida alle resistenze degli scettici in materia di UFO[1].
    Critiche

    Il rapporto fu inviato nel 1999 al Presidente della Repubblica francese Jacques Chirac e al Primo ministro Lionel Jospin, e questo ha fatto sì che qualche giornale lo indicasse come un documento ufficiale[2]. Il giornalista Claude Maugé ha criticato COMETA per incompetenza nella ricerca e ha sostenuto che il rapporto tentava di presentarsi come un documento ufficiale francese, mentre, in effetti, era pubblicato da privati.[2].
    Note

    ^ Stunning French COMETA UFO report
    ^ a b Maugé, Claude, Commentary on COMETA, Inforespace (n. 100, giugno 2000, p.78).

    Collegamenti esterni

    Per i testi originali in Pdf, su ansu.it.
    Video Documentario su Youtube, su youtube.com.
    (FR) Gli ufo del Cnes, su zetetique.fr.
    (FR) Il rapporto COMETA (PDF), su cnes-geipan.fr.
    (FR) Struttura del rapporto COMETA, su ldi5.com.
    (FR) L'associazione COMETA su RRO.org, su rr0.org.
    (FR) Presentazione del rapporto COMETA, su ufocom.org.

    Nota osservativa: inutile sottolineare che i componenti della associazione Cometa, sono altamente qualificati e competenti- quelli che sanno!-, Il rapporo Cometa conclude affermando che gli Ufo sono oggetti volanti di origine extraterrestre. Il muro di gomma (Cover Up) di omerta' planetaria sugli Ufo, finira' per sfaldarsi per logoramento! La verita' negata e' questa! Centro R.

    RispondiElimina

Scegli l’altruismo, perché l’egoismo è un solitario, freddo, buco nero

netparade

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.